Festival di Venezia 2015, “Non essere cattivo” è una vera sorpresa

Tra i film in concorso e fuori concorso di Venezia, spicca il bel film di Claudio Caligari fortemente voluto da Valerio Mastandrea

07 Settembre 2015 | 15:40 di Marianna Ninni

Dalle atmosfere argentine di El Clan o qulle bostoniane di Black Mass, a quelle sudafricane di The endless river, altro film in concorso in questa 72esima edizione del Festival di Venezia, per poi tornare a una realtà tutta italiana con Non essere cattivo, il film postumo di Claudio Caligari, e chiudere con Amos Gitan e il suo Rabin, the last day, altro film in concorso che ripercorre le fasi dell’assassinio del Primo Ministro israeliano Yitzhak Rabin.