Home CinemaNews e anteprimeGiffoni Film Festival: al via la 50° edizione

Giffoni Film Festival: al via la 50° edizione

Giffoni 50 si fa in quattro e ospita anche Richard Gere, Sylvester Stallone, Katherine Langford e Daisy Ridley

Foto: Giffoni Film Festival

11 Agosto 2020 | 11:24 di Lorenzo Di Palma

Richard Gere, Sylvester Stallone, Katherine Langford (la protagonista delle serie Netflix Tredici e Cursed), Daisy Ridley (Star Wars), Glen Keane, Bryan Cranston (Breaking Bad). Sono questi i nomi di punta tra gli ospiti della 50° edizione del Giffoni Film Festival, che sarà inaugurato dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e che avrà come tema la “terra”, il simbolo che chiude la trilogia degli elementi avviata tre anni fa con “acqua” e proseguita lo scorso anno con “aria”.

In quest'anno così particolare il Festival del Cinema per i più giovani “si fa in quattro”, o meglio si divide in quattro parti per mantenere un programma con il pubblico presente, ma aprendo anche un'ampia sezione online. Infatti, la prima tranche del festival, creato e diretto da Claudio Gubitosi, si svolgerà dal 18 al 22 agosto e sarà dedicata alle giurie Generator +16 e Generator +18; la seconda dal 25 al 29 agosto e sarà per i giurati Generator +13. Seguiranno, da settembre e novembre, una serie di attività ed eventi e dal 26 al 30 dicembre spazio ai giurati più giovani, +6 e +10 con 1.500 bambini distribuiti nei cinque giorni della rassegna.

Giffoni 2020 avrà comunque oltre 100 ospiti: non mancheranno esponenti istituzionali, come i ministri Luigi Di Maio, Lucia Azzolina e Sergio Costa. Tra protagonisti italiani: Serena Rossi, Sergio Castellitto, Matilde Gioli, Paola Cortellesi, Raoul Bova, Manuel Bortuzzo, il cast di Skam Italia, Toni Servillo, Samuel dei Subsonica, I Pinguini Tattici Nucleari, Erri De Luca, Benedetta Porcaroli, Rocco Hunt, Diletta Leotta, Lodovica Comello, Gué Pequeno, Lorenzo Zurzolo, Max Giusti, Diego Bianchi e Gaia, vincitrice dell'ultima edizione di Amici di Maria De Filippi.

Seicentodieci i giurati coinvolti fisicamente; 46 hub di cui 32 in Italia e 14 all'estero; 2000 juror in presenza e in streaming, 47 opere in concorso da 26 nazioni (di cui 11 italiane). Fra le anteprime già confermate e aperte anche al pubblico, Shortcut di Alessio Liguori , storia di amicizia e coraggio con ambientazioni noir e misteriose (19 agosto); Balto E Togo: La Leggenda di Brian Presley (26 agosto a Giffoni e in sala dal 3 settembre); Endless di Scott Speer (27 agosto), sulla storia d'amore, che supera il confine tra la vita e la morte, di due ragazzi, Riley (Alexandra Shipp) e Chris (Nicholas Hamilton).

Tra gli eventi speciali, la celebrazione dei primi 25 anni della Rainbow, casa d'animazione di Iginio Straffi; l'omaggio ad Alberto Sordi con il documentario Ciao Alberto: l'altra storia di un italiano di Antonello Sarno (22 agosto); il film non fiction Ragazzi Irresponsabili (28 agosto) sui giovani impegnati nel movimento green Fridays for Future.

«Giffoni50 si fa in quattro e il suo programma è un vero e proprio inno alla gioia», ha detto alla presentazione il fondatore e direttore del Festival, Claudio Gubitosi. «In un momento così complicato e difficile per tutti credo sia un esempio straordinario, che stupisce per l’imponenza, la qualità e anche per la presenza fisica di tantissimi protagonisti della vita artistica, culturale, scientifica ed istituzionale italiana».