Home CinemaNews e anteprimeIl Festival di Venezia celebra Villaggio

Il Festival di Venezia celebra Villaggio

Tra gli eventi speciali della Mostra di Venezia ci sarà anche «La voce di Fantozzi», solo una delle decine di «prime» che si vedranno in un Festival dove torna a imporsi il cinema italiano

Foto: Paolo Villaggio (1932-2017) sul set di «La voce di Fantozzi». In edicola con Sorrisi continua la collana dei suoi film in dvd

01 Agosto 2017 | 11:20 di Francesco Chignola

Fantozzi sbarca al lido: tra gli eventi speciali della Mostra di Venezia ci sarà anche «La voce di Fantozzi», ultimo film a cui ha lavorato Paolo Villaggio, un documentario con interviste inedite e testimonianze di colleghi e amici.

Tutti i film in concorso al Festival del cinema di Venezia

È solo una delle decine di «prime» che si vedranno in un Festival dove torna a imporsi il cinema italiano, in tutte le sezioni: da «Ammore e malavita» dei fratelli Manetti a «Una famiglia» con Micaela Ramazzotti, dal nuovo di Silvio Soldini con Valeria Golino al primo film girato in inglese da Paolo Virzì, fino a «Brutti e cattivi» con un irriconoscibile Santamaria.

Tra i titoli internazionali, pieni di star, c’è attesa per «Loving Pablo» (sul re della droga Escobar) con Javier Bardem e Penélope Cruz, «Our souls at night» con Robert Redford e Jane Fonda (che riceveranno il Leone d’Oro alla carriera), «Mother!» di Darren Aronofsky con Jennifer Lawrence e ben due film con Matt Damon («Suburbicon» diretto da George Clooney e «Downsizing»). Tra le chicche: le prime due puntate della serie tv «Suburra», un documentario di Amelio su Amatrice e una sezione dedicata al futuro del cinema con 22 film da vedere in «realtà virtuale».