Home CinemaNews e anteprimeMaze Runner, stop alle riprese dopo l’infortunio di O’Brien

Maze Runner, stop alle riprese dopo l’infortunio di O’Brien

Il protagonista ha avuto un incidente sul set lo scorso 18 marzo e non è ancora in grado di poter tornare a girare l'ultimo episodio della trilogia

Foto: Dylan O'Brien  - Credit: © Getty

30 Aprile 2016 | 18:55 di Caterina Maconi

L'annuncio è ufficiale e arriva direttamente dalla 20th Century Fox: le riprese di Maze Runner - La Rivelazione sono posticipate perchè il protagonista, Dylan O'Brien, dopo l'infortunio che ha avuto sul set lo scorso 18 marzo, non è ancora in grado di girare.

L'ultimo film della trilogia basata sui romanzi di James Dashners dovrebbe uscire il 17 febbraio del 2017, ma l'incidente di cui O'Brien è stato vittima ha avuto conseguenze più gravi di quanto si pensasse, compromettendo quindi la scaletta delle riprese e il debutto stesso della pellicola nei cinema.

L'attore era imbracato su un veicolo in movimento quando è caduto, procurandosi importanti ferite: la major riteneva inizialmente di poter ricominciare a girare il prossimo 9 maggio, ma le condizioni di O'Brien non sono ottimali e tutto è rimandato a data da destinarsi. "Auguriamo a Dylan una pronta guarigione e non vediamo l'ora di riavviare la produzione nel più breve tempo possibile?, fa sapere la Fox in una nota.

Maze Runner: The Death Cure (questo il titolo originale in inglese) è diretto da Wes Ball, che è stato anche alla regia dei film precedenti, Maze Runner - Il Labrinto del 2014 e Maze Runner - La Fuga del 2015.