Home CinemaNews e anteprimeMichael B. Jordan, in “Creed 2” l’antagonista sarà un vero pugile

Michael B. Jordan, in “Creed 2” l’antagonista sarà un vero pugile

L'attore nel sequel propone di utilizzare "un boxeur cattivo". Sylvester Stallone pensa invece a una pellicola stile "Padrino 2"

Foto: Creed  - Credit: © Olycom

17 Gennaio 2016 | 15:47 di Caterina Maconi

Si parla già di sequel per Creed - Nato per combattere, nelle nostre sale dal 14 gennaio. Del progetto starebbero discutendo i due attori protagonisti, ognuno con le proprie idee.

La proposta di Michael B. Jordan è quella di utilizzare "un vero boxeur cattivo", come antagonista. Un pugile a tutti gli effetti, insomma, e non un attore. Opinioni diverse arrivano invece da Sylvester Stallone, che ipotizza un approccio più simile a Il Padrino 2. In ogni caso, appare chiaro che il film prenderà una piega "abbastanza sperimentale".

Alla regia dovrebbe esserci ancora Coogler, anche se ora è impegnato sul progetto di Black Panther. Ma il regista ha espresso il desiderio di poter tornare su Creed: "mi piacerebbe avere l'opportunità di fare qualcosa di simile nuovamente e di rivisitare questi fantastici personaggi?, ha dichiarato.

In Creed Michael B. Jordan interpreta Adonis, il figlio del pugile Apollo Creed che cerca di seguire le orme del padre. Stallone invece nella pellicola torna a essere Rocky, l'allenatore del ragazzo. La sua interpretazione gli è valsa un Golden Globe e una nomination agli Oscar come migliore attore non protagonista.