Home CinemaNews e anteprimeMorto il regista Milos Forman

14 Aprile 2018 | 11:22

Morto il regista Milos Forman

Scomparso a 86 anni l’autore di “Qualcuno volò sul nido del cuculo”, “Hair” e “Amadeus”

 di Lorenzo Di Palma

Morto il regista Milos Forman

Scomparso a 86 anni l’autore di “Qualcuno volò sul nido del cuculo”, “Hair” e “Amadeus”

Foto: Milos Forman  - Credit: © Getty

14 Aprile 2018 | 11:22 di Lorenzo Di Palma

Dopo una breve e fatale malattia è morto a 86 anni, in Connecticut dove viveva con la sua terza moglie Martina e i figli gemelli nati nel 1998, il regista e sceneggiatore ceco Milos Forman, vincitore di due premi Oscar come miglior regista per capolavori come Qualcuno volò sul nido del cuculo (1975) e Amadeus (1984), il biopic su Mozart. La notizia è stata confermata all'agenzia ceca Ctk dalla moglie Martina: «La sua dipartita è stata tranquilla, con al fianco in ogni istante la sua famiglia e i suoi amici più intimi».

Milos Forman era nato nel 1932 a Cáslav nella Boemia centrale, ora nella Repubblica ceca, da una famiglia ebrea. Rimase orfano a soli otto anni perché i suoi genitori furono imprigionati dalla Gestapo nazista e morirono in un campo di concentramento. Dopo gli studi alla Scuola di Cinema di Praga divenne uno dei precursori della New Wave sperimentale del cinema cecoslovacco con film come Gli amori di una bionda del 1965 o Al fuoco, pompieri! del 1967.

Quando i carri armati russi annientarono la Primavera di Praga nel 1968, emigrò negli Stati Uniti dove raggiunse il successo mondiale con Qualcuno volò sul nido del cuculo, film che si aggiudicò cinque Oscar nel 1976, tra cui quello per il miglior regista e quello per il miglior attore, andato a Jack Nicholson.

Successo bissato con Amadeus (1984), film biografico su Mozart che raccontava il genio musicale austriaco con fosse una rockstar e che ha vinto otto premi Oscar, tra cui quello per la migliore regia. Suoi altri film famosi sono il musical Hair, Ragtime, Larry Flynt - Oltre lo scandalo (1996) Golden Globe e Orso d'Oro al Festival di Berlino, Man on the Moon (1999) e L'ultimo inquisitore (2006).