Home CinemaNews e anteprimeNat Wolff, da Città di carta a Death Note

Nat Wolff, da Città di carta a Death Note

L'attore è in trattativa per il ruolo di protagonista di un film tratto da un famoso fumetto giapponese e diretto da Adam Wingard

Foto: Nat Wolff all'anteprima di Città di Carta  - Credit: © Getty Images

30 Settembre 2015 | 14:27 di Marianna Ninni

Dopo Colpa delle stelle e Città di Carta, il giovane attore Nat Wolff, presto al cinema anche ne Lo stagista inaspettato accanto a Robert De Niro e Anne Hathaway, è in trattativa per il ruolo di protagonista di Death Note, adattamento cinematografico di un fumetto giapponese composto da tredici volumi, scritto da Tsugumi Ohba e disegnato da Takeshi Obata.

Il manga dai toni horror ha già dato vita a una serie televisiva, andata in onda su Mtv, e l’adattamento cinematografico ha solleticato l’interesse di registi come Gus Van Sant e Shane Black, che hanno tuttavia lasciato il posto ad Adam Wingard, più adatto a dirigere progetti di questo taglio.

La storia è quella di un liceale, Light Yagami, che entra in possesso di un misterioso quaderno nero, un libro maledetto che gli dà il potere di decidere della vita delle persone. A Light basta scrivere il nome di una qualsiasi persona sul quaderno per decretarne la morte e cambiarne per sempre il destino. Intenzionato a utilizzare il quaderno per liberare il mondo dal male, Light si attribuisce un potere che non gli compete e comincia a ripulire la società dai personaggi malvagi. Ma le misteriosi morti attirano l’interesse della Interpol e soprattutto quelli di un famoso detective privato conosciuto come Elle.