Home CinemaNews e anteprimeTorino Film Festival, Salvatores: “Nuovi stimoli per cinema italiano”

Torino Film Festival, Salvatores: “Nuovi stimoli per cinema italiano”

Al via il 18 novembre la 34esima edizione, con il regista Gabriele Salvatores come guest-director e Jasmine Trinca come madrina

Foto: Gabriele Salvatores  - Credit: © Twitter

18 Novembre 2016 | 21:44 di Simone Gorla

Ospiti, glamour, ma soprattutto tanto cinema indipendente. La 34esima edizione del Torino Film Festival si apre al lingotto di Torino il 18 novembre con la proiezione del film “Between Us” di Rafael Palacio, una commedia drammatica nel segno della migliore tradizione americana.

Un festival a basso budget, senza sfilate hollywoodiane e grandi buffet, ma con ben 158 titoli nelle varie rassegne selezionati dallo staff della direttrice Emanuela Martini. Protagonisti dell'edizione di quest'anno la madrina Jasmine Trinca e il guest director Gabriele Salvatores: "Quello di Torino è un festival speciale e straordinario, perché legato al concetto di nuovo e giovane, non tanto in senso anagrafico quanto per i suoi contenuti”, ha detto il regista. “E il cinema italiano ha davvero molto bisogno di questa giovinezza, di nuovi stimoli e di coraggio".

Sul red carpet anche la sindaca di Torino Chiara Appendino: "Lavoriamo per rendere sempre più accessibile l'offerta culturale di qualità di questa città. Sono molto emozionata e orgogliosa di essere qui – ha detto la prima cittadina - Qui c'è l'identità di Torino, perché il cinema fa parte dell'identità di questa città".

"Questo festival mi piace molto perché fatto da gente malata di cinema in una città malata di cinema", ha confermato anche Jasmine Trinca, che alla kermesse presenta in anteprima “Slam-Tutto per una ragazza”, il film di Andrea Mattioli tratto da un romanzo di Nick Hornby, nelle sale a partire dal prossimo marzo.