Home CinemaNews e anteprimeTribeca Film Festival, ritirato il film anti-vaccini di De Niro

Tribeca Film Festival, ritirato il film anti-vaccini di De Niro

L'attore aveva chiesto di includerlo per approfondire un dibattito che gli sta a cuore, avendo un figlio autistico. Autore del documentario è l'ex medico Wakefield, al centro di alcune polemiche

Foto: Robert De Niro  - Credit: © Getty Images

27 Marzo 2016 | 16:50 di Caterina Maconi

Alla fine ha fatto un passo indietro, decidendo di ritirare la pellicola. Robert De Niro aveva inizialmente appoggiato la presenza al Tribeca Film Festival di Vaxxed: from Cover-Up to Catastrophe (Vaccinati: dall'insabbiamento alla catastrofe), una pellicola che tratta il tema dei vaccini, tanto caro all'attore che ha un figlio autistico.

Tesi del film è infatti la stretta correlazione tra vaccini e autismo e autore del documentario è Andrew Wakefield, un ex medico radiato dall'albo: accusava le autorità americane di aver nascosto i dati di uno studio che indicherebbe un rapporto tra la diffusione delle vaccinazioni e l'aumento dei casi di autismo. Tesi smentite dalla comunità scientifica che ha preso provvedimenti sulla sua persona, impedendogli di esercitare la professione.

La decisione di De Niro arriva dopo giornate di polemiche su cui si è discusso sul controverso film. "Non credo che il film possa contribuire alla discussione come avevo sperato", ha detto l'attore.

Il film era stato scelto per aprire il celebre festival newyorkese, in programma dal 13 al 24 aprile. Non si è fatta attedere la reazione di Wakefield: "Siamo stati testimoni di un ennesimo esempio del potere di interessi corporativi che censurano la liberta di parola, l'arte e la verità".