Home CinemaNews e anteprime“A United Kingdom”: primo trailer italiano

“A United Kingdom”: primo trailer italiano

Rosamund Pike e David Oyelowo nel film che arriverà nelle nostre sale il prossimo 2 febbraio

Foto: David Oyelowo e Rosamund Pike in "A United Kingdom"  - Credit: © Viadea

29 Dicembre 2016 | 13:10 di Daniele Ceccherini

Sarà nelle sale italiane dal prossimo 2 febbraio “A United Kingdom”, film che racconta una storia vera e importante di un amore che è riuscito a sconfiggere le divisioni razziali e cambiare per sempre il destino di due nazioni. “A United Kingdom”, interpretato da un superbo David Oyelowo (“Selma -Una strada per la libertà”) e dalla bravissima Rosamund Pike (“Gone Girl - L’amore bugiardo”) è un film dove la realtà supera la finzione: è l’amore travolgente, ai tempi dell’apartheid, tra l’erede al trono del Botswana Seretse Khama e la britannica Ruth Williams, questo è il primo trailer italiano: 

La trama del film

Nel 1947, Seretse Khama, erede al trono del Botswana, incontra in un bar Ruth Williams, impiegata bianca londinese e tra loro è amore a prima vista. Un amore travolgente e passionale, che in breve tempo spinge i due a convogliare a nozze. Ruth è affascinata dall’ostinata volontà di Seretse di lottare per un mondo più giusto e decide dal primo momento di sposare e condividere quella stessa visione. Entrambi percepiscono la necessità di un cambiamento: Seretse vede nuove opportunità per il suo popolo in seguito all’indebolimento del potere dell’Impero Britannico, Ruth intuisce la possibilità di una “vita più grande”, più importante nel movimento delle donne per l’indipendenza e per l’uguaglianza.

Pur essendo il loro un amore autentico, la loro unione interraziale incontra l’opposizione non solo da parte delle famiglie, ma anche dei governi britannico e sudafricano. In Sudafrica era stata introdotta di recente la politica dell’apartheid e l’idea di una coppia interraziale - che per giunta coinvolge il futuro re del Botswana - è intollerabile. Il governo inglese si oppone con forza a questa unione in seguito alle minacce del Sudafrica di negare l’accesso alle risorse di uranio e di oro, e di invadere il Botswana.

Seretse viene dunque costretto all’esilio dalla sua terra e alla separazione dalla sua amata Ruth, che si trova a portare avanti la gravidanza da sola in Botswana, osteggiata dagli abitanti del posto che la vedono come un pericolo per il loro paese.