Home CinemaStefano Accorsi infiamma il Giffoni Film Festival

Stefano Accorsi infiamma il Giffoni Film Festival

L'attore, a cui è stato consegnato il “Premio Experience Award”, ha ripercorso la sua carriera e annunciato i suoi prossimi impegni. Al cinema con il nuovo film di Ozpetek “La Dea Fortuna” e in TV con la serie "1994"

Foto: Stefano Accorsi al suo arrivo al Giffoni Film Festival  - Credit: © Splashnews

25 Luglio 2019 | 12:32 di Antonella Silvestri

Era lui l’ospite più atteso della sesta giornata del Giffoni Film Festival dove aveva partecipato, l’ultima volta, venti anni fa. Stefano Accorsi, accolto il 24 luglio da un bagno di folla lungo il blu carpet, non si è sottratto agli autografi e alle foto ricordo che tante fan gli hanno chiesto, dimostrandosi personaggio disponibile e alla mano. «Di questo Festival conservo sempre un ricordo bellissimo, qui trovai la semplicità del contatto e l’immediatezza. È meravigliosa la contaminazione, trovarsi la sera a cena tutti insieme e raccontarsi senza limiti. Questo Festival ci dice a chiare lettere che la passione è fondamentale e diventa importante ogni giorno di più» ha raccontato alla platea di giovani presenti in sala.

L’attore, a cui è stato consegnato il “Premio Giffoni Experience Award”, ha annunciato che non farà parte del cast del sequel di “The New Pope”, la serie Tv di successo firmata da Paolo Sorrentino e che lo ha visto tra gli interpreti principali al fianco di Jude Law, Diane Keaton e Silvio Orlando.

Dopo avere ripercorso la sua carriera, Accorsi ha parlato de “La Dea Fortuna”, il nuovo film di Ferzan Ozpetek di cui è protagonista assieme a Edoardo Leo e Jasmine Trinca, nelle sale dal 28 novembre. Ozpetek lo aveva già voluto ne “Le Fate ignoranti” e poi in “Saturno contro”. «Il film racconta una coppia di due uomini che entra in crisi dopo 15 anni d’amore e il fatto che a raccontarlo sia Ozpetek fa la differenza. È un uomo che conosce bene quel mondo, ha una fortissima presa sul pubblico e, non ultimo, è una persona di grande cultura. La forza di Ozpetek è che non lavora seguendo gli stereotipi. È davvero un fuoriclasse e anche una persona molto spiritosa» ha raccontato Accorsi che ritroveremo in TV nella serie “1994” in onda su Sky, parte finale della trilogia dedicata a Tangentopoli e alla discesa in campo di Silvio Berlusconi.

Sempre nei panni di Leonardo Notte, colpito da un proiettile mortale nella scena finale di “1993”. «Non solo torna in “1994” ma sarà più vivo che mai» ha sottolineato l’attore che ha poi aggiunto: «Abbiamo deciso di raccontare la Seconda Repubblica. Con quest’ultima serie, “1994”, questo gioco strategico verrà pienamente alla luce».