Home CinemaTrailer film“Il Labirinto del Silenzio” di Giulio Ricciarelli candidato all’Oscar

“Il Labirinto del Silenzio” di Giulio Ricciarelli candidato all’Oscar

Il trailer e le prime immagini del film del regista milanese, ma tedesco d’adozione che rappresenta la Germania nella corsa alla statuetta dell’Academy

Foto: Alexander Fehling, in una scena del film "Il Labirinto del Silenzio"  - Credit: © GoodFilms

20 Dicembre 2015 | 14:45 di Lorenzo Di Palma

«Il peso della storia è secondo solo a quello della verità». Così è stato presentato alla Casa del Cinema di Roma, ?Il Labirinto del Silenzio, il film di Giulio Ricciarelli, tra i nove (per ora) candidati all'Oscar per il miglior film in lingua straniera, che dal 14 gennaio arriverà anche nei cinema italiani.

Il film - ultima ?speranza? italiana per l'Oscar in questa categoria (nelle altre ha qualche possibiità "Youth" di Paolo Sorrentino), anche se la produzione del film è tedesca, dopo ?l'eliminazione? dell'ultimo film del compianto Claudio Caligari - racconta la difficile storia di Johann Radmann, un procuratore intenzionato a fare luce sui collaboratori del regime nazista rimasti impuniti.

Nella Germania del 1958 il giovane procuratore, interpretato da Alexander Fehling, ha un solo obiettivo: scoprire la verità sui legami tra importanti personaggi pubblici e il regime nazista, ma ben presto capirà che la realtà è più complessa e terribile di quello che immaginava. E arriverà con non poche difficoltà a un processo tenuto a Francoforte nel 1963, che vide imputati in aula 19 Ss e 211 sopravvissuti a Auschwitz come testimoni. Un processo che costrinse ogni giovane tedesco a chiedersi «se suo padre fosse un assassino oppure no».  

 

«Nessun dettaglio storico è inventato, molte delle frasi che vengono pronunciate sono esatte parola per parola» ha spiegato alla Casa del Cinema il regista Giulio Ricciarelli, milanese (ma tedesco d'adozione), la storia, basata su fatti reali, racconta della rimozione collettiva e della scoperta dei crimini di Auschwitz.