Home LifestyleAnche grazie a loro andrà tutto bene

Anche grazie a loro andrà tutto bene

Mentre l’emergenza per la pandemia di coronavirus è ai massimi livelli, anche i personaggi famosi si mobilitano per dare una mano all’Italia

Foto: In soli 8 giorni è stato consegnato il primo padiglione di terapia intensiva dell’Ospedale San Raffaele di Milano, realizzato grazie alle donazioni di 200 mila persone con la campagna iniziata da Fedez e Chiara Ferragni

24 Marzo 2020 | 10:59 di Matteo Valsecchi

Mentre l’emergenza per la pandemia di coronavirus è ai massimi livelli, anche i personaggi famosi si mobilitano per dare una mano all’Italia. Silvio Berlusconi ha donato 10 milioni di euro per la realizzazione del reparto di terapia intensiva alla Fiera di Milano.

Stessa cifra quella messa a disposizione dalle famiglie Agnelli e Ferrero. L’Inter del presidente Steven Zhang ha donato 300 mila mascherine. Fedez e Chiara Ferragni, oltre a dare un contributo personale, hanno lanciato un’iniziativa per l’allestimento di una ulteriore terapia intensiva all’ospedale San Raffaele di Milano: oltre 4 milioni di euro raccolti.

A Bologna, invece, le luminarie allestite in via D’Azeglio con il testo della canzone “Nessuno vuole essere Robin“ di Cesare Cremonini sono state messe all’asta: il ricavato andrà alla Fondazione Sant’Orsola. Ficarra e Picone, Pif e Stefania Petyx con la loro onlus Maredolce hanno fornito un ventilatore polmonare al Policlinico di Palermo. Andrea Bocelli si è impegnato con la sua Fondazione per aiutare l’ospedale di Camerino (Macerata). Testimonial per altre campagne: Giorgia Palmas e Filippo Magnini (per gli ospedali del Gruppo San Donato), Francesco Facchinetti (per gli ospedali pubblici), Luciana Littizzetto (per l’Unità di crisi della Regione Piemonte) e Francesco Totti (con Dash ha contribuito a donare 15 apparecchi per il monitoraggio dei parametri vitali). Mediaset e Mediafriends, infine, promuovono la raccolta fondi “Aiutiamo chi ci aiuta”.