Home LifestyleAnimaliCani e gatti: 7 consigli per proteggere i cuccioli dal freddo

Cani e gatti: 7 consigli per proteggere i cuccioli dal freddo

La stagione è cambiata: Fido e Micio hanno bisogno del nostro aiuto. Ecco cosa dobbiamo fare per loro

02 Novembre 2017 | 16:54 di Solange Savagnone

Anche i nostri amici a quattro zampe sentono il passaggio di stagione. Piccoli malanni e cambi d’abitudini che il veterinario Marco Pizzagalli (www.clinicadeigiovi.it) ci spiega come affrontare.

1 - Meno ore di luce

Questo influenza sia il ciclo dei gatti (che fino a febbraio non vanno più in calore e quindi usciranno meno) sia la muta del pelo (spazzolateli più di frequente per favorire la crescita del sottopelo).

2 - Aumenta la fame

Col freddo cani e gatti mangiano di più. Anche se un piccolo aumento di peso è accettabile, perché aiuta a prevenire eventuali malanni, non cambiate le loro abitudini alimentari.

3 - Cambio dell’ora

Avendo un orologio biologico abbastanza preciso, se cani e gatti sono abituati a fare i bisogni o a mangiare la loro pappa a una certa ora può capitare che sporchino in casa o vi sveglino prima. Ma nel giro di pochi giorni si abitueranno ai nuovi orari.

4 - Sbalzi di temperatura

Sì al cappottino, soprattutto se avete cani o gatti piccoli, freddolosi oppure anziani.

5 - Malanni di stagione

Gli sbalzi di temperatura possono causare infezioni alle vie aeree superiori (tosse e bronchite) ma soprattutto problemi gastrointestinali. In questo caso potete somministrare per circa 20 giorni dei fermenti lattici per uso animale. Invece per rinforzare le difese immunitarie è preferibile dare per un mese delle vitamine del gruppo B (come il Be-total Plus per bambini). Ma solo dopo aver consultato il veterinario.

6 - Che gelida zampina…

Fate attenzione ai polpastrelli dei vostri animali. Controllateli spesso perché possono soffrire di dermatiti da freddo. Per prevenire le irritazioni, usate una normale crema protettiva e idratante.

7 - Sempre asciutti

Cani e gatti (ma questi ultimi con minore frequenza) possono essere lavati anche in autunno. L’importante è che dopo li asciughiate molto bene con il fon. Lo stesso discorso vale se portate fuori il vostro cane quando piove: una volta a casa asciugatelo con cura.