Home Lifestyle«Braccialetti rossi»: attenzione ai falsi casting

«Braccialetti rossi»: attenzione ai falsi casting

Sul Web circolano centinaia di false offerte per i provini della nuova stagione della fiction. A lanciare l'allarme è lo stesso produttore Carlo Degli Esposti

Foto: Il cast di «Braccialetti rossi 2»

18 Marzo 2015 | 16:23 di Silvia Perazzino

«Ragazzi fate attenzione, sul Web circolano centinaia di false offerte per i provini della nuova stagione di “Braccialetti rossi”». A lanciare l’allarme è il produttore della fiction tv sbanca Auditel Carlo Degli Esposti. Già in passato c’erano stati annunci simili, con sedicenti strutture che si mascheravano da uffici Rai o Palomar (la casa di produzione della fiction), ma non erano mai stati numerosi come oggi.

Motivo per cui scende in campo lo stesso Degli Esposti: «I provini per la terza stagione di “Braccialetti rossi” non si faranno prima di maggio o giugno e saremo noi stessi ad annunciarlo sul sito della Palomar (www.palomaronline.com) e sul nuovo sito, che partirà proprio ai primi di maggio (www.carlopalomar.it). Quindi invito tutti i ragazzi che ci seguono, i dati Auditel dicono che sono quasi 3 milioni, a non fidarsi di nessun altro. Il resto è sciacallaggio».

La seconda stagione di «Braccialetti rossi» si è chiusa lo scorso 15 marzo con ascolti record. 6 milioni e 500 mila affezionatissimi spettatori hanno seguito le avventure di Leo, Cris e gli altri braccialetti, e a fine giugno partiranno le riprese del terzo capitolo. «Aspettiamo che Carmine Buschini (Leo, ndr) e Brando Pacitto (Vale, ndr) finiscano gli esami di maturità, che devono passare a pieni voti perché sono ragazzi molto in gamba, e poi riapriremo il set». Tornando ai provini, confermato il cast della precendente stagione, si cercheranno adolescenti per nuovi ruoli e comparse. Ma è ancora presto per fornire un identikit più preciso, perché come spiega lo stesso produttore «in questo momento siamo ancora in fase di scrittura».