Home LifestyleDjango e Suspiria diventano serie tv

Django e Suspiria diventano serie tv

Italia e Francia produrranno due telefilm ispirati ai classici italiani del cinema di genere

Foto: Franco Nero in «Django»  - Credit: © Olycom

08 Aprile 2015 | 13:10 di Francesco Chignola

Due classici del cinema italiano di genere potrebbero arrivare presto sul piccolo schermo in due co-produzioni italo-francesi, pensate per il mercato internazionale. La casa di produzione italiana Cattleya (già co-responsabile della serie tv Gomorra assieme a Sky e Fandango) e la francese Atlantique (tra i loro titoli prodotti per la tv ci sono Transporter e I Borgia) hanno siglato un accordo per portare in tv gli adattamenti di due film che hanno fatto la storia del western e del cinema horror.

Il primo è «Django» di Sergio Corbucci, a cui già Quentin Tarantino si è ispirato per il suo »Django Unchained». Il classico dello spaghetti western con Franco Nero aprirà con una prima stagione di 12 episodi con l'intenzione di sviluppare la storia del pistolero per più annate.

Secondo film è «Suspiria» di Dario Argento, capolavoro del cinema del terrore uscito nel 1977. Lo stesso Argento fungerà da supervisore artistico della serie, anch'essa in 12 puntate. Il telefilm si discosterà però dalle vicende delll'originale: protagonista sarà infatti lo scrittore Thomas de Quincey (autore del libro originale «Suspiria De Profundis») nei panni di «una sorta di Sherlock Holmes». La serie sarà ambientata, pare, tra Londra e Roma alla fine del diciannovesimo secolo.