Home LifestyleGene Simmons dei Kiss produrrà film dell’orrore

Gene Simmons dei Kiss produrrà film dell’orrore

Il frontman della leggendaria band è impegnato in un progetto insieme ai WWE Studios. "Temple" sarà la prima pellicola: le riprese iniziano questa estate

Foto: Gene Simmons  - Credit: © Olycom

27 Marzo 2015 | 21:05 di Caterina Maconi

Gene Simmons produrrà tre film horror. Sì, il frontman dei Kiss e i WWE Studios hanno lanciato l'etichetta Erebus Pictures e in programma c'è la realizzazione di ben tre pellicole dell'orrore. Il primo titolo è già stato diffuso: Temple, scritto da Matt Savelloni. Le riprese inizieranno questa estate ma non si sa ancora chi sarà il regista coinvolto nel progetto.

Qualche indiscrezione sulla trama già circola: si tratterebbe della storia di un gruppo di soldati che si trova in missione in una base militare che viene isolata dal mondo esterno da intelligenze artificiali. Lì avverranno strani fatti, vicende orribili e dagli oscuri risvolti.

Ma questa non è la prima incursione del bassista dei Kiss nel mondo dell'horror: nel 1986 Simmons ebbe una parte in Morte a 33 giri, dove recitava il ruolo di un dj di musica rock che aiutava un giovane ragazzo metallaro a resuscitare il suo musicista preferito.

parlando di horror

E a proposito di horror (e di Gene Simmons): anche Lady Gaga ha annunciato un mese fa che farà parte del cast della prossima stagione della serie tv American Horror Story. Insomma, una passione vera quella che lega il mondo della musica a quello dei film dell'orrore. 
E, caso vuole, sono di poche ore fa le dichiarazioni di stima da parte del membro dei Kiss nei confronti di Miss Germanotta: ?E' la migliore, sa cantare davvero. Mi piacerebbe vederla con una vera rock band. Non c'è nessuno come Gaga?. 
Gli apprezzamenti sono inseriti in un discorso più generale in cui Simmons critica alcune rock band famose come U2 e Rolling Stones ?perchè ti fanno pagare 100 dollari di biglietto ai loro concerti e suonano con le basi?, a differenza di Gaga. Anche i battibecchi non finiscono mai.