Home Lifestyle«Il libro del sorriso» sostiene la Fabbrica del Sorriso

«Il libro del sorriso» sostiene la Fabbrica del Sorriso

Arriva in libreria una raccolta di storie illustrate a sostegno della campagna «Fame di vita», per combattere la malnutrizione in Italia e nel mondo

03 Dicembre 2015 | 11:52 di Solange Savagnone

Da pochi giorni è arrivato «Il libro del sorriso - C'è più gusto a mangiare con i Fancifulls!» (Mondadori, euro 16), scritto dalla biologa e nustrizionista Silvana Vairo Gaddi e illustrato da Eisabetta Travet.

Al suo interno si trovano otte storie divertenti nelle quali LALA, BIBA, CICÌ e tutti gli altri amici aiuteranno il giovane Bull e la sua famiglia a seguire un comportamento corretto a tavola. Ci sono poi tante ricette semplici e gustose per imparare a cucinare con ognuno dei Fancifulls: personaggi che rappresentano le vitamine, le proteine, e tutte le altre sostanze nutritive esistenti in natura che contribuiscono a una sana e corretta alimentazione. E per finire, non mancano i segreti della piramide alimentare. Perché conoscere le basi di una corretta alimentazione e condividere il cibo con gli altri sono principi indispensabili per diffondere con un sorriso la cultura della solidarietà.

Parte dei ricavati delle vendite del libro andranno in favore dei progetti della Fabbrica del Sorriso che in occasione della 12esima edizione, promossa e realizzata da Mediafriends, ha deciso di dedicare l’edizione 2015 alla campagna dal titolo Fame di vita per combattere la fame e la malnutrizione in Italia e nel mondo.

Il tema della fame è di stretta attualità in considerazione di Expo 2015, il cui titolo è stato Nutrire il pianeta, energia per la vita e, soprattutto, in considerazione del fatto che quest’anno scadono i termini per il raggiungimento degli Obiettivi del Millennio (I Millennium Goals) fissati dall’Onu, tra i quali compare lo sradicamento della povertà estrema e della fame. Mediafriends ha deciso di dedicare la sua raccolta fondi alla lotta alla fame, sostenendo il lavoro di 10 associazioni, di cui 2 in Italia e 8 in Africa.