Home LifestyleIl segreto, le trame dal 27 aprile al 3 maggio 2015

Il segreto, le trame dal 27 aprile al 3 maggio 2015

Vi raccontiamo che cosa succede nella nuova settimana della telenovela spagnola

Foto: Charlotte Vega (Rita) e Jorge Pobes (Anibal)  - Credit: © Ufficio Stampa Mediaset

27 Aprile 2015 | 06:14 di Redazione Sorrisi

Ecco le trame delle puntate da lunedì 27 aprile a domenica 3 maggio. Questa settimana "Il segreto" è in onda su Canale 5 da lunedì a giovedì alle 16.20, sabato alle 15.30, mercoledì e domenica alle 21.10.

Lunedì 27 aprile

Candela crede alla vera Aurora e si offre di aiutarla a dimostrare la sua vera identità, ma dovranno agire con cautela. Nel frattempo, al Jaral, Tristan discute con Gonzalo dopo essersi schierato dalla parte di Candela. Isidro cambia opinione: non lascerà Puente Viejo e vuole svelare tutta la verità ad Aníbal, ma Rita glielo impedisce.

Martedì 28 aprile

Dolores aggiorna Don Celso su tutto quello che è successo durante la sua assenza, soprattutto gli parla del rapporto tra María e Gonzalo. Raimundo userà le terre di Leon per scopi benefici. Francisca si confessa con Don Anselmo nella speranza di liberarsi della presenza di Leon. Tristan affronta di nuovo la vera Aurora chiedendole di andarsene perché sta rovinando la vita di sua figlia, così la ragazza decide che se ne andrà da Puente Viejo.
Raimundo parte per la capitale per sistemare i documenti dei terreni a lui donati da Leon.

Mercoledì 29 aprile

Don Celso chiede conferma a Francisca dei racconti su Gonzalo a lui riferiti da Dolores, poi insiste affinché Gonzalo lasci Puente Viejo per seguirlo in una missione. Aurora affronta Francisca chiedendole di lasciare in pace Candela.

Emilia, recatasi al fiume per fare il bucato, trova un neonato abbandonato in una cesta. Don Celso, per convincere Gonzalo a seguirlo nella missione nelle Americhe, prova a far leva sui suoi sensi di colpa, ma Gonzalo non cede. Aurora parte da Puente Viejo. Candela, andata al Jaral per fare una consegna a Rosario, incontra Tristan e i due hanno un breve ma brusca conversazione. Don Celso, a tradimento, durante una messa, rivela a tutti la vera identita di Gonzalo. Dopo lo sconcerto iniziale, tutti sono estremamente felici di aver ritrovato Martin, il figlio di Pepa, specialmente Emilia, Mariana e Rosario.

Rita e Isidro cercano di soffocare i loro sentimenti mentre Emilia parla ad Alfonso del neonato abbandonato a cui entrambi si sono affezionati. Tristan, invece, sente rimorsi nei confronti di Carmen la quale, nel frattempo, torna in paese per confessare a Gonzalo di essere la vera Aurora.

Giovedì 30 aprile

Aurora e Gonzalo decidono di non farne parola con nessuno e pian piano cercheranno di convincere Tristan della sincerità di Aurora. Purtroppo sono tempi bui per Candela visto che nessuno va a comprare nel suo negozio, ma le si rallegra la giornata quando vede Aurora e la riassume. Alfonso intende informare la Guardia Civile del ritrovamento del neonato, ma alla fine ci ripensa. Assieme ad Emilia, decide di prendersi cura del piccolo finché non appariranno i veri genitori.

Rita e Isidro si giurano amore eterno e decidono di dire tutto ad Anibal. Don Anselmo offende pesantemente Don Celso. Jacinta suggerisce a Fernando di uccidere suo padre in modo da poter finalmente possedere tutta la sua eredità.

Sabato 2 maggio

I Miranar vengono continuamente presi in giro da tutto il paese a causa di alcune vignette che sono state pubblicate sul giornale. Decidono di denunciare chiunque pur di porre fine a questa storia, ma Hipolito confessa che è lui il responsabile. Da quel momento Pedro decide di proibire ai paesani di comprare qualsiasi giornale.

Olmo è stato scarcerato. Preso da un attacco di nervi, Fernando tenta di ucciderlo, seguendo il consiglio di Jacinta. Raimundo torna a Puente Viejo e viene a scoprire di avere un nipote, per cui è molto felice, e inoltre scopre che Emilia e Alfonso si stanno occupando di un bambino trovato vicino al fiume. Non essendo favorevole, cerca di convincere genero e figlia a denunciare l'accaduto alla Guardia Civile.

Francisca sta lottando contro sentimenti contrastanti visto che da una parte odia padre Gonzalo, ma dall'altro lei teneva molto al piccolo Martin. Rita e Isidro decidono di dire ad Anibal di essere innamorati l'una dell'altro, ma quando arrivano a casa li aspetta una brutta sorpresa. Dopo aver analizzato una serie di eventi ed atteggiamenti, Francisca si rende conto che colei che si fa chiamare Carmen è in realta' la vera Aurora e che l'altra è solo un'imbrogliona. La cosa, tuttavia, non sembra disturbarla più di tanto in quanto pare che voglia prendere un accordo con colei che si spaccia per sua nipote.

Domenica 3 maggio

Jacinta spiega a Francisca come e perché ha usurpato l'identità della vera Aurora; le due "firmano" un patto di collaborazione. Nel frattempo, Aurora e Candela si consolano per non avere clienti e cercano il modo di smascherare Jacinta. Rosario incontra per la prima volta l'aiutante di Candela e rimane quasi senza parole. Tristan, per la prima volta, difende Rosario davanti a quella che crede sua figlia.

L'emorragia di Aníbal è sotto controllo, ma la paura della maledizione spaventa i Buendía. Isidro e Rita mettono fine alla loro storia per amore di Aníbal. Fernando ha preso una decisione: ucciderà suo padre. Alfonso ed Emilia decidono che il bambino resterà con loro, nonostante il parere contrario di Raimundo. Benvenuto presenta la sua offerta di comprare le vignette di Hipolito e i Miranar non possono far altro che accettare. Gonzalo e Maria si riavvicinano.

Maria rifiuta la proposta di Gonzalo che, sorpreso e deluso, promette di rispettare il rifiuto dell'amata. La vera Aurora chiede a Candela della relazione tra Gonzalo e María e, seppur titubante, Candela le racconta tutto. Rita e Isidro fanno di tutto per convincere Anibal a farsi vedere da un dottore, ma l'uomo sembra irremovibile. Don Anselmo affronta Francisca e la minaccia di violare il segreto della confessione se continuerà a minacciare Raimundo.

Fernando spiega a Jacinta di aver deciso di uccidere suo padre. Rosario svela alla vera Aurora di conoscere la sua identità: le due si abbracciano affettuosamente. Aurora, però, la prega di non dire niente a nessuno e di non affrontare Jacinta. Nel frattempo, Jacinta e Francisca continuano a far fronte comune contro la vera Aurora. Emilia "battezza" il bambino come Alfonsino. Maria, senza pensarci, avvisa Donna Francisca della presenza del piccolo.