Home LifestyleLibriFederico Taddia: «Ora si gioca… a un metro di distanza»

Federico Taddia: «Ora si gioca… a un metro di distanza»

Lo scrittore e autore televisivo ha scritto un libro per insegnare ai bambini come divertirsi seguendo le regole anti-virus

Foto: Federico Taddia

15 Ottobre 2020 | 9:04 di Paolo Fiorelli

Rinunciare a giocare per colpa del virus? «Mai!». Parola di Federico Taddia, scrittore e autore televisivo, anche di tanti programmi di Fiorello. Già al secondo giorno di lockdown, con Pierdomenico Baccalario e Marco Cattaneo ha cominciato a scrivere un libro che propone nuovi giochi (e reinventa quelli vecchi) per far divertire i bambini in sicurezza.

Si chiama “Giochi di gruppo (anche) a 1 metro di distanza” e si basa su semplici principi: «Delimitare lo spazio dove i bambini potranno correre senza toccarsi, usare pochi oggetti e molte parole, ma soprattutto la fantasia: i bambini trovano sempre il modo di divertirsi e più ostacoli ci sono, più giochi si inventano!». Fra le 30 invenzioni del libro ve ne proponiamo sei, da provare seguendo l’ultima raccomandazione di Taddia: «Finché si può, giochiamo all’aperto. Ma niente paura, ci sono anche tante idee per gare casalinghe... Siamo coperti per tutto l’inverno!».

6 giochi per tutti