Home LifestyleManuel Casella: «Per Natale scatenate fantasia e creatività»

Manuel Casella: «Per Natale scatenate fantasia e creatività»

Il disegnatore di interni di "Ok, la casa è giusta!" ci suggerisce originali decori fai da te per le feste

Foto: Manuel Casella

10 Dicembre 2020 | 14:53 di Simona De Gregorio

«Quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria, ci aspetta un Natale particolare. Ma proprio per questo dovremmo cercare di renderlo meno sottotono approfittando del tempo che stiamo a casa per creare decorazioni e addobbi che scatenino la fantasia e portino una ventata di spensieratezza». L’invito parte da Manuel Casella, designer di interni e conduttore di "Ok, la casa è giusta!" su HGTV (il canale 56 del digitale terrestre dedicato al mondo della casa e del giardino), in onda ogni giovedì alle 21.20. Ed è a lui che abbiamo chiesto consigli e idee originali, da realizzare anche con i piccoli, per creare la giusta atmosfera.

IL COLPO D’OCCHIO
«Di solito albero e presepe vengono relegati nell’angolo di una stanza, che è lo stesso ogni anno. Per dare importanza all’albero suggerirei, invece, di sistemarlo all’ingresso, in modo che sia visibile appena si entra. Se volete qualcosa di originale, usate un mezzo abete con la parte dritta appoggiata a una parete, in modo che sembri che esca dal muro. Al posto del classico abete finto si può anche crearne uno con compensato di legno, cartone o polistirolo. Basta disegnare la sagoma, colorarla di rosso o verde, tagliarla e decorarla. Altrimenti prendete dei rami di legno di diversa lunghezza e sovrapponeteli per ottenere la forma dell’albero. Quanto al presepe un’idea divertente è quella di scomporlo. Sistemate la grotta con Gesù, Giuseppe e Maria nel punto che preferite e poi distribuite le altre statuine nel resto della casa su mobili, librerie e tavolini, in modo da creare una sorta di percorso».

FOTO DI FAMIGLIA
«Per l’albero, se siete stufi delle tradizionali palline, non mancano alternative d’effetto. Per esempio si può addobbare con le foto delle persone più care, da appendere con piccole mollette di legno. Sulle finestre, invece, possono essere disposte decorazioni gommose in rilievo, oppure, se avete le tende, fissate a queste delle piccole scatolette rivestite di carta regalo e infiocchettate. E poi provate a rivestire un’intera parete, magari quella vicino alla tavolata di Natale o dietro il divano, con la classica carta lucida blu con stelline gialle da attaccare al muro con il nastro biadesivo».

TOCCO VERDE
«Se avete delle piante, potete trasformarle, come se fossero pupazzi di neve, con lucine colorate e decorazioni da realizzare facilmente, per esempio cuori ricavati da un cartoncino rosso e un cappellino verde da Babbo Natale in cima. C’è poi una pianta, la kokedama, che è perfetta per le Feste. Si tratta di una palla rivestita di muschio, da cui spuntano piantine o fiori, che può essere messa in sospensione con uno spago in vari punti dell’appartamento».

TUTTI A TAVOLA
«Se si possiede una tovaglia di famiglia di lino o ricamata, è l’occasione ideale per usarla. Altrimenti, è perfetta una verde salvia, con un runner rosso glitterato o color rame. Sulla tavola distribuite qua e là batuffoli di cotone idrofilo che simulano i fiocchi di neve. Per i piatti, a me piacciono anche spaiati, non necessariamente dello stesso servizio. E se il calice del vino dovrebbe sempre essere trasparente, il bicchiere dell’acqua può essere colorato. L’unico errore da evitare sono tovaglie, piatti e posate di plastica e carta. Per illuminare, invece, un’idea di grande impatto è quella di creare una cascata di luci sulla tavola, per riprodurre all’interno l’atmosfera dei pergolati estivi. Basta prendere dei fili luminosi a batterie e fissarli sul lampadario sopra la tavola o direttamente sul soffitto con nastro bioadesivo o scotch di carta bianco».

UN FILO COLORATO
«Questa è la festa dei bambini, che l’aspettano con gioia. Divertitevi insieme a inventare decorazioni per la cameretta. Per esempio potete fissare alle estremità delle due pareti, che stanno una di fronte all’altro, un lungo filo da bucato dove appendere cuori, stelline, alberelli, pupazzi di neve disegnati e ritagliati su cartoncini colorati».