Home LifestyleMilano Design Week: Icon presenta Icon Design Talks

Milano Design Week: Icon presenta Icon Design Talks

A Milano dal 4 al 9 aprile masterclass, lecture e round table con i grandi nomi del mondo del progetto in occasione del Salone del Mobile 2017

Foto: Conferenza stampa Icon Talks Michele Lupi, dir. Icon, Paola Cavallero, Microsoft, Davide Mondo, AD Mediamond, Carlo Mandelli, Mondadori.

04 Aprile 2017 | 18:00 di Marianna Ninni

Al via dal 4 aprile con la Milano Design Week anche Icon Design Talks, ciclo di appuntamenti sull’architettura pensati e realizzati da Icon Design.

In programma fino al 9 aprile all’interno della Microsoft House (viale Pasubio 21, Porta Nuova - Porta Volta, Milano), gli eventi organizzati dal magazine del Gruppo Mondadori diretto da Michele Lupi vogliono offrire alla cittadinanza un percorso autorevole, utile e curioso sul futuro del design, in grado di rivolgersi a tutte le persone che arriveranno a Milano in occasione della Milano Design Week.

Il ricco palinsesto di appuntamenti con i personaggi e i protagonisti del mondo dell’architettura si sviluppa nel corso di sei giorni e prevede più di 20 appuntamenti tra masterclass, lecture e round table e 40 ospiti provenienti da tutto il mondo.

Oltre a Rem Koolhaas, ospite dell’evento speciale “La scrittura e la città” che si terrà il 7 aprile alle ore 11.30 e in cui Pritzker Prize per l’Architettura dialoga con l’architetto e urbanista italiano Stefano Boeri, sul palcoscenico degli Icon Design Talks saliranno anche Mario Bellini, Alberto Alessi, Piero Lissoni e Antonio Citterio, Patrik Schumacher (Zaha Hadid Studio), Gregg Jones (Pelli Clarke Pelli Architects), Marcel Wanders e Max Lamb. Ci saranno anche Alice Rawsthorn e lo chef Bruno Barbieri, Massimiliano Locatelli, Barber & Osgerby, Michele Brunello, Dror Benshetrit, Barbara Radice, Giovanni Gastel, Marco Amosso, Silvia Robertazzi, Patricia Urquiola, Alberto Zontone.

Si parte martedì 4 aprile alle 18.30 con Patrik Schumacher, direttore di Zaha Hadid Studio dal 2016, e Younghee Lee, Executive Vice President and Head of Mobile Marketing di Samsung Electronics, ospiti dell’incontro dal titolo Unconfined: The New Galaxy Design, moderato da Michele Lupi.

Si prosegue mercoledì 5 aprile  alle ore 10.30 con la masterclass “Porta Nuova: sostenibilità e innovazione tra architettura e design” con Alida Catella (Ceo di Coima Image), Kelly Russell (Managing Director e Marketing & Investor Relations di COIMA SGR) e l’architetto Gregg Jones (Pelli Clarke Pelli Architects) che portano la loro esperienza al pubblico, raccontando di uno dei più grandi interventi di riqualificazione urbana e architettonica in Europa, sviluppato e gestito da COIMA SGR che ha ridisegnato i quartieri Garibaldi, Isola e Varesine diventando il simbolo della nuova Milano. Si continua alle ore 17.30 con la seconda masterclass dal titolo “Timeless Design” promossa da B&B Italia, dove Manolo De Giorgi, architetto e docente di Architettura d’interni al Politecnico di Milano, si confronterà con tre figure chiave dell’architettura e del design italiano come Mario Bellini, Antonio Citterio, Piero Lissoni, per indagare come la tecnologia possa incidere sul design senza tempo. 

Si riparte poi Giovedì 6 aprile alle ore 10.30 con Alice Rawsthorn, critica del design del New York Times, che terrà una lezione intitolata “Design Now” e si prosegue nel pomeriggio con la tavola rotonda che lancerà “Manifesto for Urban Creative Districts”, promosso da China House Vision tra Asia ed Europa, che sarà presentato dall’architetto Michele Brunello. Alle 15.30 è il momento della lecture di Dror Benshetrit, cui seguirà una tavola rotonda con Paola Cavallero, Direttore Marketing & Operations di Microsoft Italia, dedicata allo “Smart working: trasparenze e dinamismo negli ambienti di lavoro” che ha come protagonisti il caso Microsoft e la sede AGC Glass Europe. Alle 17.30 è il momento di Alberto Alessi che racconta il fenomeno “Le Fabbriche del Design Italiano e il caso Alessi (1921- 2017)” e alle ore 18.30 si sarà la presentazione del libro di Barbara Radice “Perché morte non ci separi” edito da Mondadori Electa che vedrà la partecipazione di Giovanni Gastel. 

Dopo questo intenso giovedì, gli appuntamenti di Icon Design Talks continuano Venerdì 7 aprile. Alle 11.30 c’è l’evento speciale “La scrittura e la città”, un dialogo inedito tra Rem Koolhaas e Stefano Boeri, moderato da Manuel Orazi, in cui i due architetti discutono del rapporto dialettico tra Città e Architettura. L’incontro si terrà presso la Biblioteca Nazionale Braidense (sala Maria Teresa), Via Brera 28.

Si prosegue poi, sempre presso la Microsoft House, con una serie di lectures e di conversazioni. Alle 14.30 è in programma “The Art of Living” con Vincent Van Duysen; alle 15.30 “This will be the place” con Felix Burrichter, alle 16.30 con “Progettarsi designer” con Riccardo Balbo, Direttore Accademico IED Italia, e alle ore 17.30 il designer Marcel Wanders con Michele Lupi e Lucas Arraut, direttore di Icon Design Spagna, sarà protagonista dell’incontro “Moda, Media, Design – Convergenze parallele.” Si chiude alle 18.30 con “Car design: ritorno al futuro”, una conversazione sul design delle auto del futuro con Carlo Leoni, Direttore Comunicazione Gruppo PSA Italia, e Michele Lupi, moderata dal giornalista Angelo Pannofino.

Si ricomincia sabato 8 aprile alle 10.30 con “Progettare taylor-made” con Eugenio Cecchin, AD Ideal Standard Italia, che insieme a Marco Grillo discuterà di ABITARE IN, nuove modalità di progettazione customizzata. Si prosegue alle 14.30 con “Design tales. Video storytelling”, evento in cui Patricia Urquiola e Alberto Zontone, guest curator per la quinta edizione di Milano Design Film Festival, parleranno di nuove narrazioni video insieme a Silvia Robertazzi, founder e curator con Antonella Dedini di MDFF. Alle 15.30 c’è “Maestri allo specchio”: un inedito confronto tra i due maestri Italo Lupi e Ingo Maurer. Si chiude alle 16.30 con lo chef Bruno Barbieri e Filippo Polidori per discutere di Food. Tutti gli incontri sono gratuiti, ma è necessario registrarsi su: eventi.icondesign.it. Tutti gli incontri sono gratuiti.

Con il lancio degli Icon Design Talks prende vita anche IDD - Innovation Design District, progetto ideato dal Gruppo Mondadori e Mediamond e nato per sostenere tutte le iniziative legate ai valori di innovazione e creatività. Innovation Design District è un luogo innovativo che sorge nel cuore della città, tra Porta Nuova e Porta Volta, dove le idee si trasformano in progetti. L’intento è di promuovere le realtà presenti sul territorio e sostenere tutte le attività culturali e commerciali legate a valori di sperimentazione e creatività, attraverso le architetture e il design, le eccellenze culinarie e i trend gastronomici, la tecnologia e il mondo digitale, la moda e il cinema, le mostre e gli appuntamenti culturali e di intrattenimento più interessanti. L’inaugurazione di IDD – Innovation Design District coincide con la Design Week 2017 e con il lancio degli Icon Design Talks, ma gli eventi organizzati all’interno del nuovo distretto proseguiranno per tutto l’anno.

«Milano Design Week è uno dei momenti dell’anno più significativi per un Gruppo come Mondadori che ha proprio nell’architettura e nel design uno dei suoi ambiti di maggior eccellenza», ha dichiarato Carlo Mandelli, direttore generale Periodici Italia del Gruppo Mondadori. «Disponiamo della più ampia e variegata offerta editoriale del panorama italiano – con brand di successo che vanno da Interni a CasaFacile, da Icon Design a Casabella – attraverso cui siamo in grado di parlare a un pubblico già vastissimo di appassionati e addetti ai lavori e che oggi, grazie agli Icon Design Talks, si amplia ulteriormente (…) Il nostro modo di fare editoria è anche questo: essere promotori di iniziative e progetti sempre nuovi in grado di rendere accessibili al grande pubblico concetti e contenuti esclusivi, legati alle realtà più innovative della nostra città e ai grandi nomi del design» ha poi aggiunto.

A questo si aggiunge il commento di Davide Mondo, amministratore delegato di Mediamond: «IDD significa mettere in rete e far dialogare alcuni dei più importanti brand della tecnologia, della finanza, del food e del design su un’iniziativa che vede Milano al centro del palcoscenico internazionale».