Home LifestylePaolo, Gerry e il derby: l’editoriale di Aldo Vitali

Paolo, Gerry e il derby: l’editoriale di Aldo Vitali

«Sulla copertina di questo numero ci sono Paolo Bonolis (interista) e Gerry Scotti (milanista)...»

Foto: Gerry Scotti e Paolo Bonolis  - Credit: © Massimo Sestini

20 Aprile 2015 | 17:49 di Aldo Vitali

In questo preciso momento, mentre sto scrivendo l'editoriale, non so una cosa che invece voi lettori ormai sapete: il risultato del derby Inter-Milan. Tifo appassionatamente per una delle due squadre e sebbene il campionato sia andato così così (eufemismo), quella partita che seguirò dal mio posto (sempre lo stesso da decenni) allo stadio è importantissima: ne va dell'orgoglio stracittadino ma, soprattutto, di prese in giro con gli amici e i colleghi.

Sulla copertina di questo numero ci sono Paolo Bonolis (interista) e Gerry Scotti (milanista) e sul nostro sito Sorrisi.com abbiamo messo un filmato girato sul set del servizio fotografico in cui i due hanno approfittato delle pause per sfottersi un po' (anche loro ovviamente senza sapere com'è andata a finire). Vabe' sarà andata come doveva andare, ma intanto vorrei sottolineare come Paolo e Gerry non abbiano una componente fondamentale del derby: la rivalità.

Paolo si è inventato un programma rivoluzionario, «Avanti un altro!», e come l'anno scorso a un certo punto l'ha affidato a Gerry. E ora, per il gran finale di stagione, lo conducono insieme, allegramente e con ottimi risultati. Perciò, se devo leggere il futuro dalla copertina di Sorrisi dovrei dire che il derby finirà (o meglio, sarà finito) in pareggio. Ma come tutti i tifosi sanno, non si firma mai preventivamente per un pareggio. Quindi, urlo con tutta la voce che ho: «Forza...».

Foto: Aldo Vitali