Home LifestylePasquale Petrolo (Lillo): «Il mio primo lavoro? Il fumettista»

Pasquale Petrolo (Lillo): «Il mio primo lavoro? Il fumettista»

L'attore romano è uno dei giurati del «Cartoons on the bay», il festival internazionale della tv per ragazzi e dell'animazione, che si apre oggi a Torino

Foto: Pasquale Petrolo (in arte Lillo), fa parte della giuria di «Cartoons on the bay», 21esima edizione

06 Aprile 2017 | 17:30 di Stefania Zizzari

«Io ho cominciato come disegnatore di fumetti: da ragazzo per tre anni quello è stato il mio lavoro» dice Pasquale Petrolo (in arte Lillo), che abbiamo incontrato al «Cartoons on the bay», il festival internazionale dell’animazione cross-mediale e della tv dei ragazzi.

Oggi, in coppia con Greg, Lillo ha raggiunto una grande popolarità come attore brillante e comico. In teatro, al cinema, alla radio. Ma la strada che aveva scelto fin da bambino era un'altra. «Nasco come fumettista e illustratore. Quello dei fumetti è il mio brodo primordiale, il mare nel quale mi muovo naturalmente». E proprio in virtù di questo background Lillo è stato chiamato a far parte della giuria di «Cartoons on the bay». «È un compito difficile scegliere tra tante giovani proposte» spiega, «perché sono tutte di ottimo livello».

Il suo fumetto preferito? «Come film di animazione “Il libro della giungla”. Come personaggio dei cartoni in tv Gatto Silvestro, Bugs Bunny, Will Coyote». «Ma quando si tratta di disegnare, i suoi gusti sono diversi: «Mi piace l'umorismo cinico e lo stile underground» spiega.

E intanto, dopo questa parentesi nel mondo dei fumetti, Lillo tornerà in scena con Greg per le ultime tappe del tour teatrale «Best of». A giugno invece sarà sul set del film scritto e diretto da Michela Andreozzi, un'opera prima. Nel cast di questa commedia brillante, oltre a Lillo e alla Andreozzi,  anche Claudia Gerini».