Home LifestyleRoma capitale della Breakdance

Roma capitale della Breakdance

La Capitale ospiterà la finale mondiale della “Red Bull Bc One” il 14 novembre

Foto: Le selezioni della RedBull BcOne dello scorso anno a Bologna  - Credit: © RedBullBcOne

05 Febbraio 2015 | 21:03 di Angelo De Marinis

Si terrà a Roma la fase finale della più importante competizione mondiale di breakdance: la 12° edizione della "Red Bull BC One”. Le “star” di questa disciplina, detti anche “b-boy”, si sfideranno il prossimo 14 novembre al Palazzo dei Congressi di Roma in una serie di sfide “uno contro uno” in un crescendo di energia e adrenalina. 

Per contendersi l’ambito titolo mondiale, alle finali parteciperanno i 6 b-boy vincitori delle competizioni regionali e 10 “wild card”, scelte da un team internazionale. Il titolo, per ora, è nelle mani dell’olandese Menno. Eccolo in azione nelle finali dell’anno scorso: 

In Italia, fin dai primi anni ’80, il fermento attorno al mondo della breakdance è cresciuto al punto da diventare parte integrante della cultura giovanile e oramai l’Italian Style è riconosciuto e apprezzato in tutto il mondo. La finale rappresenta quindi anche un riconoscimento a questa cultura “underground”. 

Le selezioni (in gergo si chiamano “cypher”) per trovare i rappresentanti di ogni nazione alle successive finali regionali, saranno 70. I City Cypher italiani saranno a: Firenze (1 marzo), Catania (14 marzo), Bari (21 marzo), Milano (18 aprile), Cagliari (2 maggio) e Roma (23 maggio).