Home LifestyleTecnologiaL’intelligenza artificiale di Huawei trasforma il canto d’amore delle balene in musica

L’intelligenza artificiale di Huawei trasforma il canto d’amore delle balene in musica

In collaborazione con il WWF e grazie all'intelligenza artificiale di Huawei Mate 20 Pro nasce The Frequency of Love, l'app che trasforma il canto delle megattere in musica

 - Credit: © WWF

19 Novembre 2018 | 15:46 di Redazione Sorrisi

Dalla collaborazione di Huawei e WWF Italia nasce The Frequency of Love. Un progetto sperimentale unico nel suo genere che, sfruttando il nuovo processore di Huawei Mate 20 Pro (Kirin 980) dotato di doppia intelligenza artificiale, riesce a trasformare il canto d'amore delle megattere in una melodia comprensibile all'orecchio umano. L'AI viene per la prima volta messa al servizio delle emozioni e ci permette di entrare in connessione con mondi che forse consideriamo più lontani di quanto in realtà siano.

Di cosa si tratta? Un'equipe di sviluppatori ha insegnato, con il supporto scientifico del WWF, all'intelligenza artificiale di Huawei a riconoscere le frequenze dei vocalizzi del corteggiamento delle megattere e collegarle a una progressione armonica. L'app progettata avvicina le persone al mondo dei cetacei e aiuta a sensibilizzare per la loro tutela. Il focus è in particolare sul Mar Mediterraneo, dove si trova un'area marina protetta, il Santuario Pelagos, grazie a un accordo firmato tra Italia, Francia e il Principato di Monaco. Huawei ha deciso di sostenere l'impegno del WWF proprio in quest'area, ma tutti possono contribuire qui: wwf.it/balena. The Frequency of Love è il primo tassello di Humanly Possible: un'emozionante narrazione in cui i sogni degli uomini sono al centro e la tecnologià ne è l'abilitatore.

Come funziona

L'app, sviluppata con la collaborazione di DSD Srl. è in esclusiva per Huawei Mate 20 Pro e lavora in quattro fasi.

La prima fase: Registrazione e identificazione del verso
Il canto delle balene viene registrato e affidato alla rete neurale addestrata a identificarne i singoli versi, separati poi da rumori ambientali.

La seconda fase: Definizione della progressione armonica
Il verso viene quindi trasferito a un codice che compone una progressione armonica, una sequenza di accordi di tre o più note simultanee. Grazie all'intelligenza artificiale ci si serve di una libreria di accordi base, utili a interpretare il canto delle balene.

La terza fase: Creazione della melodia
Entra in gioco una seconda rete neurale, addestrata tramite migliaia di spartiti musicali, che analizza la progressione armonica e compone una melodia assonante, attraverso una partitura.

La quarta fase: Riproduzione della melodia
La partitura musicale vene quindi riprodotta grazie a un sintetizzatore che ci restuisce la melodia.