Home LifestyleTecnologia“Oculus Quest 2”, la “next gen” della realtà virtuale

“Oculus Quest 2”, la “next gen” della realtà virtuale

Il modo più immediato e completo di immergersi nella VR a casa vostra e senza spese extra

Foto: Oculus Quest 2

18 Dicembre 2020 | 11:20 di Paolo Paglianti

Il 2020, per i videogiochi, sarà ricordato come un anno fantastico. Sono arrivate le nuove console Xbox e PlayStation, una nuova generazione di schede video 3D per PC e, ciliegina sulla torta, il nuovo visore Oculus Quest 2 per la Realtà Virtuale.

Innanzitutto, cosa è la Realtà Virtuale. Se ne parla dalla metà degli anni ’90: è un visore che indossate di fronte agli occhi (assomigliano agli occhialoni da sci) e che proietta le immagini prodotte dal computer in modo che occupino tutto il vostro campo visivo. Inoltre, un complesso sistema di sensori fa sì che quando girate la testa, vi spostiate di un passo lateralmente o vi inginocchiate, il software possa leggere il vostro movimento e riprodurlo nel mondo virtuale. Il risultato è un’immersività senza pari, che addirittura vi fa rivivere l’ebbrezza di lanciarvi a tutta velocità su un ottovolante.

Il trailer

La Realtà Virtuale fa male? Alcune persone soffrono di “mal di mare” quando giocano con la Realtà Virtuale. Quando siete su una nave, “sentite” il movimento ma il vostro cervello non lo rileva, e questo può dar fastidio ad alcuni. Nella VR succede esattamente il contrario: il vostro cervello registra il movimento, ma il vostro corpo siete fermi. La sensazione è la medesima, abbastanza sgradevole. Per questo motivo, prima di comprare un visore che costa 350 euro, è meglio provare la VR e verificare che non vi dia troppo fastidio.

Cosa è Oculus Quest 2. È il visore più recente e avanzato della linea Oculus – dietro Oculus, c’è Facebook: Mark Zuckerberg ha comprato Oculus sei anni fa per ben due miliardi di dollari, convinto che questa tecnologia farà parte del nostro futuro. Rispetto ad altri visori, come quello della PlayStation 4, il Samsung Gear o il visore HTC per PC, non richiede nessun equipaggiamento extra – non dovrete usare la console, il PC o un cellulare. Nella confezione trovate il visore e due manopole: basta caricarlo via USB-C e collegarlo alla Wi-Fi di casa, e siete pronti per lanciarvi nella Realtà Virtuale.

A cosa si gioca e quanto costa. Oculus Quest 2 ha uno store di App e videogiochi che ricorda quello del vostro smartphone, anche se è meno saturo di App. Ce ne sono centinaia, non milioni, e questo è molto meno disorientante. C’è un po’ di tutto: dei videogiochi che ovviamente sfruttano la VR a fondo, delle App per vedere film e servizi Streaming direttamente nel visore, App di Fitness e molti viaggi virtuali, come quelli per Roma Antica o che vi portano a fianco di Amstrong e Aldrin sulla Luna. Generalmente, le App sono gratuite o costano fino a 10 euro, mentre i videogiochi arrivano a 30. Il visore Oculus Quest 2 si compra sul sito ufficiale e costa 350 euro nella versione da 64 GB e 450 euro per quella da 256 GB. 

Altro fattore da tenere d’occhio: nello store, per ogni App o videogioco viene indicato il fattore di “fastidio” possibile. Come vi abbiamo spiegato, dipende dal tipo di movimento. Per questo, molte App e videogiochi sono studiate in modo da non obbligarvi a muovervi velocemente in prima persona, ma “saltando” da un punto all’altro. In questo modo il fastidio è ridotto al minimo. Prima di comprare o scaricare la App, saprete quindi il livello di “fastidio” di quel prodotto.

E se avete un pc da gamer, potete collegare Oculus Quest 2 al computer via cavo USB. Il cavo ufficiale costa assai (circa 100 euro), ma è possibile trovare dei cavi compatibili che funzionano altrettanto bene su Amazon e costano un quarto. Una volta collegato al PC, potrete giocare con Oculus Quest 2 ai titoli di Oculus Rift (il visore della famiglia Oculus pensato per il PC) e soprattutto i videogiochi VR di Steam. Questo tipo di utilizzo richiede un minimo di dimestichezza con il PC, non è proprio “plug and play”.

Ecco qualche App che vi consigliamo di provare:

Beat Saber

Dei blocchi luminosi vengono verso di voi, e dovrete colpirli a tempo di musica con due “spade laser”. Oltre al gioco base, ci sono “espansioni” con brani musicali dei Linkin’ Park o degli Imagine Dragons. Molto veloce e frenetico – non stupitevi se a fine partita vi ritroverete con il fiatone – ma fastidio al minimo perché non vi spostate dal punto in cui siete.

Star Wars:Tales from the Galaxy’s Edge

Un’avventura nel mondo di Star Wars: mentre siete in arrivo su Bantuu, venite abbordati da dei pirati robot. Inizia così un’epica storia di cui sarete protagonisti: dovrete imparare a cavarvela con il blaster, risolvere piccoli enigmi meccanici con una specie di chiave inglese tutto fare, e interagire con personaggi – alcuni molto noti! – del mondo di Guerre Stellari. Dura circa cinque ore, ma non ve le dimenticherete!

Half-Life Alyx

Probabilmente, il miglior gioco per VR, che ha spinto molti gamer nel mondo a comprare un set di Realtà Virtuale. Realizzato dagli autori di Half-Life, considerato a sua volta uno dei migliori sparatutto mai realizzato, vi farà vivere un’avventura parallela  quella di Gordon Freeman. Per poterci giocare, dovrete utilizzare la connessione via cavo al PC del vostro Oculus Quest 2, essendo disponibile solo su Steam PC. 

Everest VR

Esistono dozzine di viaggi virtuali che vi fanno visitare ogni angolo del mondo nello store di Oculus: abbiamo scelto questo perché è davvero immersivo. Dovrete seguire una spedizione verso la cima più alta del mondo, dalla preparazione dell’attrezzatura ad alcuni passaggi mozzafiato sugli strapiombi innevati.

Fit XR

Abbiamo appena passato un anno molto sedentario: la VR fa anche muovere! Già giocare muovendo il corpo e le braccia per davvero e non via joypad è un bell’esercizio, ma ci sono delle App pensate proprio per il fitness come FitXR. Propone esercizi a tempo di musica, oppure simulando di colpire dei bersagli in movimento e con un determinato ritmo.