Home LifestyleVideogiochiBattlefield V, di nuovo sui campi di battaglia della Seconda Guerra Mondiale

Battlefield V, di nuovo sui campi di battaglia della Seconda Guerra Mondiale

I fiordi innevati della Norvegia, le rovine nel deserto, una città devastata: tornano le grandi arene multiplayer da 64 giocatori

04 Dicembre 2018 | 16:50 di Paolo Paglianti

Ci sono giochi che scandiscono regolarmente l’anno di noi videogamer: FIFA, PES, Call of Duty sono appuntamenti annuali fissi da almeno un decennio abbondante: come le tasse, Babbo Natale e la Pasqua, sappiamo che ogni anno arriverà un capitolo di questi giochi. Magari non è così regolare come il suo competitor diretto Call of Duty, ma anche  Battlefield ci ha abituato a una certa cadenza annuale con le sue sparatorie a sfondo militare. Dopo la parentesi sulla Grande Guerra dell’anno scorso, Battlefield torna sul campo di battaglia ritornando all’ambientazione che lo ha reso celebre tra tutti gli appassionati di sparatutto in prima persona, la Seconda Guerra Mondiale.

Salvatore Esposito, Ciro Immobile e Battlefield V