Home LifestyleVideogiochiCall of Duty: Black Ops 4, il trionfo del multiplayer

Call of Duty: Black Ops 4, il trionfo del multiplayer

Puntuale come sempre, arriva il nuovo Call of Duty: assente ingiustificato, il single player. C'è, però, un’inedita modalità Battle Royale ispirata al gioco dei record, Fortnite

Foto: Call of Duty: Black Ops 4  - Credit: © Activision

19 Ottobre 2018 | 16:28 di Paolo Paglianti

È uno dei titoli che scandiscono l’anno dei gamer: se settembre è il mese di FIFA e PES, ottobre è quello di Call of Duty, la serie di sparatutto militari che dal 2003 ci fa combattere virtualmente nelle guerre passate, presenti e persino future. Parafrasando il sergente Hartman di Full Metal Jacket, ci sono tanti sparatutto ma Call of Duty ha una fascino tutto suo: la solidità dei duelli a colpi di fucile d’assalto, le mappe studiate nei minimi dettagli, il bilanciamento delle armi.

L’edizione di quest’anno però ha due novità, una graditissima e l’altra un po’ meno spassosa. Iniziando dalle brutte notizie, non c’è il single player: potete cercare quanto volete tra i menu del gioco, ma niente campagna in singolo. Tutto questo per fare spazio alla “moda” del momento, ovvero un’inedita (per Call of Duty) modalità Battle Royale, quindi ispirata al gioco dei record del 2018, quel Fortnite che al momento vanta oltre 120 milioni di giocatori in tutto il mondo. Un passo storico nella direzione di un futuro multiplayer e di esport, o un passo falso?

Il trailer