Home LifestyleVideogiochi“Doom Eternal”, le porte dell’inferno si sono spalancate

“Doom Eternal”, le porte dell’inferno si sono spalancate

Ma nessun problema: sarà divertentissimo richiuderle a colpi di doppietta e lanciarazzi!

Foto: Doom Eternal

19 Marzo 2020 | 11:54 di Paolo Paglianti

Gli inferi non sono un posto poi così malvagio. Già Dante lo aveva riempito di tipi assai più interessanti rispetto al Paradiso, ma quello di Doom Eternal è ancora più spassoso. Ci sono demoni, caos, palle di fuoco, e soprattutto ci siete voi: unico essere umano in grado di combattere ad armi pari con ciclopi alti come dei palazzi e di far fuori le orde infernali che da oltre trent’anni escono dal portale dell’originale Doom, classe 1993, per riversarsi puntualmente sui nostri PC e console a intervalli regolari per ricordarci quanto sia divertente ricacciare i demoni al di là del loro portale a colpi di doppietta, plasma e missili.

Dopo quasi trent'anni dall'originale, è tempo di affrontare di nuovi i demoni spaziali: da soli, senza alleati se non la fida doppietta, con tutti i mostri dell'universo che fanno la fila per farci la festa, senza sapere che sono condannati a finire in mille pezzi. 

Dal capitolo originale ai reboot più recenti, Doom è stato sinonimo di grafica strepitosa e sparatorie scatenate, del massacro e delle esplosioni. Eternal rispetterà la tradizione?

Il trailer di Doom Eternal

Il gioco