Home LifestyleVideogiochi“Flight Simulator”, per volare in un vero mondo virtuale

“Flight Simulator”, per volare in un vero mondo virtuale

Dal Colosseo alla Città Proibita, dai grattacieli di Manhattan a Machu Picchu, tutto il mondo vi aspetta

04 Settembre 2020 | 9:00 di Paolo Paglianti

Se Nintendo ha Super Mario e l'Xbox ha Master Chief, il pc ha Flight Simulator. Il simulatore di volo di Microsoft debuttò sui PC nel lontanissimo (per il mondo dei videogiochi) 1982, e da allora ha fatto volare virtualmente milioni di appassionati. Il 2020 segna il ritorno del nuovo Microsoft Flight Simulator, in cui possiamo di nuovo salire nell'abitacolo di una ventina di aerei, dal piccolo Cessna ai titanici aerei di linea come il Boeing 787-10, e volare letteralmente sopra ogni angolo della Terra. In un periodo in cui viaggiare nel mondo reale è difficile e pericoloso, ha un qualcosa di catartico lanciare Flight Simulator sul PC di casa, salire sul Robin Cap10 a elica, selezionare un aeroporto tra Il Cairo o Pechino e decollare per un viaggett sopra le piramidi o la Grande Muraglia. Niente manovre acrobatiche, niente picchiate da film action, nessuna “missione”. In Flight Simulator si vola e basta, a 7.000 metri d’altezza, e si osserva il mondo dal cockpit virtuale. Ed è uno spettacolo, uno dei migliori che potrete vedere in un “videogioco”.

Il trailer