Home LifestyleVideogiochiGoogle Stadia, la console virtuale dentro ogni tv

Google Stadia, la console virtuale dentro ogni tv

All'E3 di quest'anno mancheranno Sony e Playstation, ma nuovi "player" si affacciano sul mondo dei videogiochi, un mercato che genera ormai guadagni comparabili con quelli dell'industria del cinema: il primo a svelare il suo asso è Google!

Foto: Ecco tutto quello che serve per giocare con Stadia: un joypad

07 Giugno 2019 | 13:57 di Paolo Paglianti

Ufficialmente, l’E3 2019, la fiera californiana più importante nel mondo dei videogame, inizierà solo settimana prossima: tuttavia, le “notizie bomba” stanno già iniziando ad arrivare da Los Angeles. Ad aprire le danze con quasi una settimana di anticipo è stata Google che, come annunciato a marzo di quest’anno, entra nel mondo dei videogame con una sua console. Si chiama Stadia ed è una particolarità: non esiste! Avete letto bene, Stadia non è una console “fisica”, un oggetto da mettere sotto il televisore, ma una piattaforma di gioco che potremo utilizzare praticamente ovunque ci sarà uno schermo: confrontare Stadia e PS4 è un po’ come mettere a confronto un lettore dvd e Netflix.

Come funziona

Proprio come Netflix, utilizzeremo i giochi di Stadia in streaming: vuol dire che non ci sarà un hard disk su cui installarli o un disco da leggere, ma verranno scaricati costantemente da Internet. Non è una novità: anche Sony ci ha pensato con la sua PS Now e pure Nvidia con il suo Shield.

Il vantaggio della soluzione streaming è che non dovrete avere un super computer o una console dell’ultima generazione per giocare al prossimo Assassin's Creed: i “calcoli” e la grafica dietro al gioco verranno generati dai server remoti di Google, e voi avrete bisogno solo di uno schermo per vedere il gioco e un joypad per divertirvi. Il punto debole è la connessione: esattamente come Netflix, per potersi godere un gioco senza latenze e ritardi dovrete avere una connessione molto veloce. Mentre per godervi un film o una serie in streaming basta una velocità Internet abbastanza comune anche in Italia (si parte dai 2 Mbit/sec), per giocare il minimo sindacale è 10 Mbit/sec, ovvero una buona ADSL.

Per giocare in FullHD si sale a 20 Mbit/sec, per godersi un gioco in 4K si superano i 30 Mbit/sec. In soldoni, se pensate a Stadia, avete bisogno di una connessione in fibra o quantomeno una ADSL molto veloce.  Sul sito ufficiale di Stadia troverete questa pagina per effettuare un test della vostra linea.

Su che device “girerà”

Potremo usare Stadia su qualsiasi televisore con un’uscita HDMI: basta collegare il Google Chromecast Ultra e questo farà da “ponte” tra la TV e i server di gioco. Su molte smart TV più recenti probabilmente apparirà una App Stadia da scaricare, che vi consentirà di giocare senza aggiungere nulla. Si può giocare su qualsiasi PC e sugli smartphone più recenti di Google, Pixel  3 e 3A. Probabilmente in futuro tutti i cellulari e tablet verranno inclusi, ma è una nostra supposizione.

Quanto costa e quando arriva

Stadia arriverà a novembre di quest’anno, anche in Italia. Il “pack” Founder’s Edition (già preordinabile) comprende un Chromecast Ultra, un joypad Stadia e un abbonamento di tre mesi (e uno per un vostro amico, per giocare in compagnia) e costerà 129 euro. Altrimenti, è possibile abbonarsi per 9,90 euro al mese per avere i giochi in 4K e una serie di titoli “regalati” ogni mese. Infine, potrete attivare il servizio Stadia senza spendere un centesimo con un abbonamento gratuito, che però è solo Full HD e non ha giochi “regalati” mensili.

Questo perché i giochi su Stadia si comprano come su qualsiasi altra console o store digitale (come Steam). Al contrario di Netflix, non è un “paga un abbonamento e gioca a tutto quello che vuoi”. Semplicemente, è un sistema per avere i videogame senza dover comprare una Playstation 4 o un PC da gamer, perché l’hardware da gioco ce lo mette Google, da remoto. Ora dovremo capire quali giochi saranno disponibili: ci sentiamo di escludere le “esclusive” Sony, Nintendo e Xbox, ma probabilmente molti dei giochi “comuni” a tutte le altre piattaforme, da Assassin’s Creed a Final Fantasy, saranno presenti anche su Stadia: l’elenco dei giochi annunciati lo trovate qua - grande assente Fortnite, per ora. Intanto, si inizia con Destiny 2 e l’annuncio del gioco di ruolo Baldur’s Gate 3, di cui potete vedere il trailer qua sotto.