Home LifestyleVideogiochiHalo 5: Guardians, Master Chief torna in azione

Halo 5: Guardians, Master Chief torna in azione

Arriva su Xbox One il quinto capitolo della saga FPS che ha segnato una generazione di console, sarà all'altezza dei precedenti?

Foto: Halo 5: Guardians

14 Novembre 2015 | 10:00 di Paolo Paglianti

Siamo nel futuro, dalle parti del ventiseiesimo secolo: l'uomo ha raggiunto le stelle, ma ha scoperto che non è affatto solo. Là fuori ci sono numerose razze di alieni ben poco pacifici: hanno deciso che la Terra e tutti i sistemi colonizzati dall'umanità sono il loro prossimo spuntino. L'umanità deve quindi difendersi, e vengono costruite astronavi gigantesche per difendere la Terra e possibilmente far fuori l'alieno a casa sua. Ma l'arma più affilata dell'umanità è un gruppo di super soldati, gli Spartan, che con la loro armatura, il loro addestramento d'elite e un corpo modificato geneticamente per la guerra, riescono non solo ad arginare l'avanzata aliena, ma a ricacciarli da dove sono venuti. Il migliore degli Spartan è Master Chief, il protagonista di Halo.

Quasi come Star Wars: il primo Halo è uscito nel 2001, ed è stato subito amore a prima vista con milioni di giocatori. Da allora sono state vendute più di 61 milioni di copie dei vari capitoli della saga. Sono usciti spin off, un gioco di strategia, dei remake, una serie di fumetti, moltissimi romanzi, una serie animata, dei simil LEGO per costruire mezzi e alieni, e per un po' si è parlato anche di un film, che avrebbe dovuto coinvolgere Sua Maestà Peter Jackson. Non per niente, Halo è una ?killer application? di Microsoft, e infatti è disponibile esclusivamente su Xbox One.

Halo 5: Guardians è il nuovo capitolo di questa saga, e arriva con qualche novità. Innanzitutto, Master Chief è il protagonista solo per metà avventura, anzi, un po' meno. Difatti, divide la scena con un altro Spartan, Locke del Team Osiris. Non vogliamo certo svelarvi la trama del gioco (che comunque è sempre un po' oscura, anche per i mega appassionati), quindi ci limiteremo a raccontarvi quello che scoprirete nella prima mezz'ora di gioco. Master Chief viene spedito in una installazione ONI, il ?servizio segreto? terrestre, e scopre che Cortana, l'intelligenza artificiale con cui ne ha passate di tutti i colori, è ancora viva. Da bravo Marine dello spazio, Master Chief decide di disobbedire ai superiori, che lo vogliono far tornare alla base subito, e di andare a recuperare Cortana anche se di mezzo c'è tutto l'esercito alieno più qualche nuovo amico desideroso di farlo a pezzi. Locke e la sua squadra vengono quindi mandati sulle tracce di Master Chief, che da salvatore dell'umanità è diventato disertore e ricercato.

Halo 5 è quello che i gamer chiamano sparatutto in prima persona: vedrete cioè tutta l'azione dagli occhi e dal casco di Master Chief/Locke, a seconda della missione che state seguendo. Le sparatorie sono continue, l'immersione nell'azione totale. Vedrete balenare raggi laser da ogni parte, granate che esplodono, mezzi che si spostano attorno a voi e fanno fuoco. Sembra davvero di essere in mezzo a una battaglia di Guerre Stellari: la peculiarità di Halo è quella di farvi veramente sentire parte di uno scenario imponente. Non dovete solo sparare a tutto quello che si muove (che è comunque sempre consigliabile e divertente), ma anche decidere come arrivare al vostro obiettivo. Ve la farete tutta a piedi o salirete su un gigantesco tank da battaglia? Eliminerete i nemici da lontano con un fucile di precisione o vi getterete nella mischia con una spada a energia?

Come capo della vostra squadra, sia nei panni di Master Chief che in quelli di Locke, potrete ordinare ai vostri tre compagni di attaccare un bersaglio in particolare, oppure di posizionarsi in un punto specifico del campo di battaglia. Poter impartire questi ordini aiuta molto nelle battaglie più concitate, perché potrete effettivamente usare la vostra squadra come un'arma, e decidere che di quella torretta difensiva se ne devono occupare i vostri compagni mentre vi dedicate al tank. Se la vostra console è connessa a Internet, poi, potrete invitare in ogni momento degli amici in carne e ossa per prendere il posto dei tre compagni ?sintetici?. Giocare con degli amici è sempre uno spasso, se non l'avete mai fatto provateci con Halo che è perfetto.

La campagna singolo giocatore (che però, lo ripetiamo, potete giocare tutta insieme a dei vostri amici, come una vera squadra) durerà un paio di pomeriggi, magari un po' di più a livello ?Leggendario?, la modalità ?super difficile? di Halo: questo perché se venite abbattuti dal nemico, i vostri compagni potranno farvi rivivere, quindi il ?game over? è veramente raro a parte un paio di scontri con i mega-boss. Finito il gioco, naturalmente, potrete dedicarvi all'universo online di Halo, un gioco che è diventato negli anni un vero e-sport, con campionati e gare viste in tutto il mondo. Se vi appassionerete al multiplayer, il gioco non avrà mai veramente fine!