Home LifestyleVideogiochiLEGO Star Wars – Il Risveglio della Forza, il videogioco

LEGO Star Wars – Il Risveglio della Forza, il videogioco

I mattoncini colorati approdano nel mondo di Guerre Stellari dopo aver rivisitato i supereroi Marvel e DC Comics

Foto: Lego Star Wars - Il risveglio della forza  - Credit: © Traveller's Tales

05 Luglio 2016 | 11:30 di Paolo Paglianti

Indiana Jones, Harry Potter, Jurassic Park, gli Avengers, Batman: sapete cosa hanno in comune questi campioni del grande schermo? Il LEGO! Infatti, le loro saghe sono diventate dei videogame realizzati con i mattoncini danesi virtuali. Con un'alchimia tutta speciale, composta in parti uguali da ironia e avventura, i geniali programmatori di Traveller's Tales sono riusciti a ricreare questi film infondendo loro nuova linfa vitale nel passaggio dal grande schermo alla console.

Ora tocca a Star Wars - Il Risveglio della Forza, che viene "riletto" con i personaggi di LEGO a soli sei mesi dall'uscita al cinema. Potrete così rivivere le avventure di Poe Dameron, Kylo Ren, Finn, Rey, Han Solo, la Principessa/Generale Leila. In effetti, il gioco inizia un po' prima, dalla battaglia sulla luna boscosa di Endor che abbiamo visto ne Il Ritorno dello Jedi: al posto del classico e arido tutorial che vi spiega come funzionano i comandi, verrete gettati nella mischia vivendo l'ultima parte di Episodio VI nei panni di Han Solo che cattura la base sulla luna e disattiva lo scudo, di Lando Calrissian che attacca la seconda Morte Nera, e di Luke che duella con l'Imperatore a colpi di spada laser e fulmini azzurri.

Se avete giocato altri titoli LEGO, ritroverete tutti gli ingredienti che li hanno resi un franchise di successo: il gioco ripropone esattamente quello che succede nel film, arricchendo ogni sequenza con elementi "da videogioco" che si integrano perfettamente con quello che avete visto al cinema. Per esempio, nel gioco (non vi spoileriamo nulla oltre la prima oretta e mezza) Poe Dameron su Jakku non viene catturato subito, ma riesce a organizzare un minimo di resistenza riattivando l'armeria del villaggio sotto attacco, spegnendo gli incendi strada facendo. Quando poi fugge dall'astronave del Primo Ordine, non sale semplicemente sul caccia TIE inseme a Finn, ma deve prima distruggere la sala comando del ponte di volo e far fuori due o tre robottoni giganteschi che difendono i caccia.

L'abilità di Traveller's Tale risiede proprio nel realizzare un contorno che rende il gioco più lungo delle due ore del film (per completarlo, ce ne metterete una quindicina circa), senza però tradirne lo spirito nonostante queste "divagazioni". Addirittura, in Il Risveglio della Forza, troverete delle missioni che vi racconteranno delle storie aggiuntive: come Poe Dameron ha salvato un certo importante membro della Resistenza, oppure come Han Solo ha catturato certi mostroni che vedete nel film.

Ogni capitolo del gioco riprende una sequenza del film e potrete controllare diversi personaggi del cast: per esempio, nella suddetta fuga dall'astronave del Primo Ordine, potrete controllare sia Poe che Finn. In alcune sezioni dovrete risolvere dei piccoli enigmi. Niente di particolarmente difficile: si tratta normalmente di costruire degli oggetti con dei mattoncini (d'altra parte, stiamo parlando di un videogioco LEGO!) che vi aiuteranno a superare dei nemici, aprire un passaggio o scalare una parete. Questi puzzle sono generalmente molto semplici, l'unico reale ostacolo è che a volte è proprio difficile capire cosa dovete fare: magari trovate una porta chiusa o una parete da scalare o un incendio di fronte a voi e dovete prima di tutto comprendere come funziona l'enigma, poi è tutto in discesa.

Novità di questo gioco, potrete scegliere di costruire due o più strutture con il medesimo gruppo di mattoncini: solitamente, una soluzione è quella utile per proseguire, le altre servono per trovare bonus e punti segreti. Il bello dei giochi LEGO è che potrete rivisitare i livelli già completati con personaggi diversi per accedere a aree prima bloccate: per dire, Han Solo su Jakku o Leila nelle rovine delle astronavi nel deserto al posto di Rey. Quindici ore sono necessarie per finire il gioco, sbloccare ogni punto di ogni livello vi prenderà molto di più.

Che Star Wars sarebbe senza duelli sui caccia spaziali? Non mancano neppure quelli: potrete salire nel cockpit degli X-Wing o persino del Millennium Falcon e scambiarvi abbondanti dosi di colpi laser nello spazio. Divertentissimi e per nulla complessi, questi livelli sono il classico cacio sul ragù di Rancor.

Se avete amato Episodio VII al cinema, non dovreste farvi sfuggire questo videogame, soprattutto se pensate di giocarlo con vostro figlio o con il vostro fratellino: su console e PC infatti potrete giocare in due contemporaneamente, controllando una coppia di personaggi - la Forza scorre potente, in questa modalità!