Home LifestyleVideogiochiMass Effect Andromeda, una nuova galassia tutta da esplorare!

Mass Effect Andromeda, una nuova galassia tutta da esplorare!

Il videogioco ideale per gli appassionati di spazio e fantascienza che vogliono provare l'ebbrezza di colonizzare nuovi pianeti

Foto: Mass Effect Andromeda  - Credit: © Electronic Arts

08 Aprile 2017 | 11:30 di Paolo Paglianti

Mass Effect sta ai videogiochi come Star Trek sta al cinema: nell’universo narrativo inventato dagli autori, il genere umano scopre come viaggiare nello spazio a velocità ridicolmente alte, e inizia ad esplorare pianeti e stelle. I primi tre Mass Effect ci hanno raccontato la storia di come gli umani hanno incontrato altre specie senzienti nello spazio, e insieme a questi nuovi alleati hanno affrontato la temibile minaccia dei Razziatori. Il nuovo Mass Effect, che dovrebbe dare il via a un nuovo arco narrativo, racconta invece di come gli umani e i loro alleati alieni decidono di colonizzare addirittura un’altra galassia.

Per raggiungere la galassia di Andromeda, che dà il nome al nuovo capitolo di Mass Effect, ci vogliono centinaia di anni. Così, secoli dopo la vostra partenza, arriva il momento della sveglia (un po' come nel film «Passengers» con Chris Pratt e Jennifer Lawrence): usciti dal sonno criogenico, scoprite che il viaggio non è andato proprio come ci vi aspettavate. Sì, siete arrivati ad Andromeda e sì, ci sono dei pianeti abitabili. Purtroppo però, molti sono stati trasformati in modo da essere ostili alla vita umana, e sembra proprio ci sia una nuova razza aliena, i Kett, che si oppone con tutti i mezzi alla colonizzazione degli umani e dei loro alleati. Come va di moda scrivere sui social di questi tempi, “bene, ma non benissimo”.

Giocherete in prima linea: vestirete i panni del Pioniere, ovvero il singolo essere umano sulle cui spalle grava tutta la responsabilità della colonizzazione terrestre. Dovrete quindi assemblare una piccola squadra di specialisti (non solo umani, arriveranno anche membri di altre razze con i loro poteri e le loro usanze) per esplorare i pianeti più promettenti e ri-trasformarli in ambienti accoglienti per umani e alieni alleati. Esattamente come succedeva in Star Trek Voyager, qua siete dei nuovi arrivati che nessuno conosce, apprezza o teme: dovrete dimostrare di venire in pace, e di voler solo trovare una nuova patria per le decine di migliaia di terrestri ancora nel crio-sonno sull’astronave principale. Tutta in salita, insomma.

In Mass Effect Andromeda esplorerete una serie di pianeti: il primo obiettivo è scoprire come utilizzare le antichissime strutture aliene – sono dei monoliti neri pieni di glifi misteriosi – per rendere il pianeta abitabile, eliminando per esempio le radiazioni mortali o le tempeste elettriche che impediscono ogni speranza di colonizzazione. Dopodiché, potrete decidere se viaggiare verso il pianeta successivo e imbarcarvi in una nuova epica avventura per scoprire “come funziona” il nuovo astro e cosa dovete fare per renderlo abitabile, oppure indugiare un po’ sul pianeta appena colonizzato per aiutare gli umani e i loro alleati nella loro battaglia per la sopravvivenza. Decine e decine di missioni secondarie da scovare e “risolvere”, che vanno dal sabotatore che rischia di uccidere inermi coloni al gruppo di scienziati che ha deciso di esplorare il pianeta senza scorta e ora sta per essere fatto a pezzi dai Kett. In molti casi, dovrete ricorrere alle maniere forti, per far fuori gli alieni ostili: Mass Effect è uno sparatutto con i fiocchi, dove potrete usare fucili d’assalto, pistole e poteri “mentali” per colpire i nemici, anche ordinando ai compagni di squadra quale tattica utilizzare per favorirvi nello scontro. Se poi non amate i combattimenti troppo impegnativi, potrete abbassare il livello a "facile" o addirittura “narrazione”, e praticamente godervi la storia senza preoccupazioni belliche.

Difetti? Purtroppo, il gioco non è stato doppiato: ci sono i sottotitoli, ma le voci sono rimaste in inglese. Considerando che passerete parecchio tempo a dialogare con amici e nemici, probabilmente troverete un po’ fastidioso dover seguire le lunghe conversazioni leggendo i sottotitoli, che sebbene siano tradotti molto bene, distolgono l’attenzione dalla scena principale. Le animazioni dei volti sono spesso di livello mediocre, e questo stride con la grafica del gioco in generale, che invece è di altissima qualità – soprattutto nei panorami dei mondi alieni, siano essi dei deserti assolati e radioattivi o dei mondi rigogliosi di vegetazione aliena e dalle sfumature violette.

Al di là di questi piccoli difetti, che secondo la nostra opinione non rovinano troppo l’esperienza di gioco, Mass Effect Andromeda è un titolo ideale per gli appassionati di avventure spaziali e sparatutto. Non è un videogame che potete pensare di completare in un paio di serate e un pomeriggio, o che potete giocare un quarto d’ora quando avete un po’ di tempo libero. Andromeda è un gioco in cui bisogna ragionare per risolvere le numerose missioni, esplorare ambienti enormi e molto vari tra loro (anche a bordo del mezzo a sei ruote, il Nomad), e dove è necessario combattere spesso per non soccombere: una galassia piena di avventure che vi catturerà anche per 80 ore e più!