Home LifestyleVideogiochi“Need for Speed Heat”: bolidi, gare notturne e macchine elaborate

“Need for Speed Heat”: bolidi, gare notturne e macchine elaborate

La vostra vita al volante, sempre correndo, ma un quarto di miglia per volta. Vi ricorda qualcosa? Dopo due anni torna la serie che da sempre si avvicina al mondo raccontato dalla saga di film "Fast & Furious"

Foto: Need for Speed Heat  - Credit: © Electronic Arts

26 Novembre 2019 | 17:53 di Paolo Paglianti

Palm City, costa est degli Stati Uniti. Un vero paradiso in terra per chi vuole vivere il brivido della velocità sfrenata, delle gare urbane e delle derapate millimetriche: palme, spiagge e grattacieli sono solo uno sfondo per la vera attività della città, le corse a quattro ruote.

Need for Speed è una delle saghe racing più longeve della storia dei videogame: il primo episodio risale addirittura al 1994! Da allora sono usciti più di due dozzine di titoli, con impostazioni assai varie e con risultati altalenanti: chi vi scrive ha adorato i due "Underground" e "Shift", ma ha trovato parecchio meno interessante il capitolo del 2017, "Payback".

Nel caso di "Heat", ci sentiamo di rassicurare tutti i piloti digitali: non è un gioco straordinariamente originale, né cambierà le regole del genere dei giochi di guida, ma è sicuramente tra i capitoli “riusciti bene”, pur con qualche piccola sbavatura. I riferimenti cinematografici sono evidenti: sembra di vivere dentro la serie di Dominic Torretto e soci, "Fast & Furious", tra poliziotti corrotti, gare clandestine e tante, tante sportellate. 

Il trailer