Home LifestyleVideogiochi“PES 2020”, l’essenza del calcio giocato su console

“PES 2020”, l’essenza del calcio giocato su console

Nuove modalità, dribbling e contrasti più realistici e un paio di colpacci tra le licenze: il derby con FIFA, quest’anno, sarà deciso ai rigori!

Foto: eFootball PES 2020  - Credit: © konami

12 Settembre 2019 | 15:10 di Paolo Paglianti

Come punta avanzata del dream team, meglio Messi o Ronaldo? Seguire l’impronta forte e carismatica di Conte o lo stile onesto e adattabile di Ancelotti? Settembre è il mese migliore dell’anno per gli appassionati di calcio: non solo ricominciano campionato e Champions League, ma nello spazio di poche settimane arrivano le due soccer-simulation che ripropongono l’intramontabile derby digitale: PES e FIFA.

Anche quest’anno si preannuncia un duello da risolvere ai rigori: da una parte FIFA con i suoi maestosi contorni, l’asso online del FUT e la promessa di essere sempre più realistico e veloce. Dall’altra, il calcio giocato, l’esperienza e i contatti fisici di PES 2020. Ma soprattutto quella che è l'innegabile punta di diamante di PES, sin da quando si chiamava Winning Eleven: il feeling con il pallone e la sensazione che tutto avvenga in modo naturale, senza animazioni o comportamenti precalcolati.

E poi quest'anno la battaglia sulle licenze ufficiali si è fatta seria...

Il trailer