Home LifestyleVideogiochiPES 2021 Season Update, il gioco di calcio a prezzo ridotto

PES 2021 Season Update, il gioco di calcio a prezzo ridotto

Stesso gioco del 2019, ma aggiornato alla stagione 2020/2021 e a metà prezzo: sarà la soluzione giusta?

Foto: PES 2021

24 Settembre 2020 | 11:05 di Paolo Paglianti

È tradizione ormai granitica nei videogame che ogni anno, tra agosto e novembre, escano le nuove versioni dei giochi di simulazione sportiva. Abbiamo già provato F1 2020 e a breve arriveranno gli attesissimi quanto puntuali FIFA, NBA, NHL e soci della palla simulata. Di fronte a queste nuove edizioni che spesso propongono essenzialmente un aggiornamento di rose e squadre a fronte di un costo da videogame completo, ci siamo frequentemente chiesti se non sarebbe stato meglio poter scegliere un mega update.

Quest’anno, Konami ha seguito esattamente questa strada. Un po’ perché le nuove console sono dietro l’angolo – sia Xbox Series X che PlayStation 5 arriveranno a novembre, tra meno di due mesi – e il “motore grafico” di PES 2021 è comunque quello “vecchio” pensato per PS4 e Xbox One. Un po’ perché sappiamo che Konami è al lavoro su una versione tutta nuova del suo gioco, che esordirà verosimilmente nell’autunno 2021. Quale che sia il motivo, potremo giocare al nuovo PES 2021 spendendo meno di 30 euro. La Season Update 2021 è un gioco a sé stante, che aggiorna PES dell’anno scorso alle rose e ai campionati della stagione appena iniziata, ritoccando qualche piccolo difetto.  Se poi avete acquistato PES 2020, il gioco dell’anno scorso, avrete anche diritto anche a uno sconto del 20% (ma solo fino a fine ottobre).

Il trailer di PES 2021 Season Update

Cosa c’è nell’aggiornamento

Konami lo definisce "update", ma non avrete bisogno di avere il gioco precedente (PES 2020, dell'anno scorso). Il gioco è stand alone, vive di vita propria. Ovviamente, il piatto forte è l'update alle squadre dei prossimi Campionati, anche se la Serie A italiana verrà aggiornata solo il 22 ottobre, con un nuovo update (gratuito, si intende, per chi ha PES 2021). Se comprerete il gioco subito, noterete qualche novità tra le squadre di tutto il mondo: in casa nostra, oltre alla Juventus che è “club esclusivo” di PES già dall’anno scorso, si aggiunge la Roma che diventa la seconda squadra italiana “esclusiva” di Konami. Per lo stesso motivo, Inter e Milan non sono presenti (ci sono dei generici quanto fantasiosi club milanesi, “Lombardia” e “Milano”, in cui però riconoscerete i giocatori “veri” delle squadre meneghine – Lukaku è sempre davanti alla porta avversaria). Anche lo stadio Meazza/San Siro è assente. Come per PES 2020, anche nell’edizione 2021 è incluso il DLC (sempre gratuito) di Euro 2020, il Campionato Europeo che non si è svolto causa Covid. Potrete però giocarlo in salotto o via Internet con gli amici. Troverete tutte le informazioni sulle licenze di PES qui.

Cosa cambia nel gioco

Giocando a PES 2021, i giocatori più esperti noteranno tanti piccoli miglioramenti. I calciatori sembrano muoversi meglio in campo, rispondendo ancora più prontamente ai nostri comandi via joypad. Ottimi i “nuovi” dribbling e passaggi ancora più realistici. Anche gli arbitri sono stati “corretti”, e ora sganciano cartellini gialli con maggiore saggezza e severità, sebbene vicino alle porte si vedano ancora troppi pochi rigori. Assente ingiustificato il VAR, speriamo arrivi nell’edizione 2021, che promette un corposo miglioramento. Per ora, però, per 30 euro siamo soddisfatti dalla scelta di Konami: se non puoi rivoluzionare il gioco ogni anno, non farcelo pagare a peso d’oro.