Home Live newsCresce l’attesa per “Fast & Furious 7”

Cresce l’attesa per “Fast & Furious 7”

L’ultimo film con Paul Walker sarà nelle sale italiane il 2 aprile

Foto: Paul "Pablo" Walker, nella sua ultima interpretazione  - Credit: © Universal

09 Marzo 2015 | 09:30 di Lorenzo Di Palma

Con quasi 55 milioni di ?Like? sulla pagina Facebook ufficiale e circa 10mila ?follower? su Twitter, il settimo capitolo della saga automobilistica di Fast & Furious è già un fenomeno virale. Per vederlo al cinema però bisognerà aspettare quasi un mese: Fast & Furious 7 - Un'ultima corsa sarà nelle sale italiane solo il 2 aprile, con un'anteprima il 1 per la quale è già possibile acquistare i biglietti.

Il film è molto atteso, soprattutto, dai fan dell'attore Paul Walker, scomparso nel novembre del 2013 durante le riprese, proprio in un incidente automobilistico. 

In questo settimo capitolo, diretto dal regista malese James Wan, Dominic Toretto (Vin Diesel), l'ex agente sotto copertura Brian O'Conner (Paul Walker) e la loro squadra dovranno fare i conti con un pericoloso criminale, Ian Shaw, che vuole vendicare la morte del fratello Owen, ucciso nel precedente episodio.

Per terminare il film, dopo la morte di Walker - avvenuta quando le riprese erano iniziate da poche settimane - la Universal è ricorsa ai due fratelli di Paul, Caleb e Cody, che hanno fatto da controfigure al fratello, supportati da una massiccia dose di computer grafica, mentre la trama originale è stata modificata, per far ritirare dalle corse il suo personaggio, Brian O'Conner.

In Fast & Furious 7, inoltre, ritornano nel cast anche Michelle Rodriguez, Jordana Brewster, Tyrese Gibson, Chris Bridges, Elsa Pataky e Lucas Black. Con loro, i nuovi interpreti: Jason Statham, Djimon Hounsou, Tony Jaa, Ronda Rousey e, soprattutto, Kurt Russell.

«Siamo andati oltre, abbiamo fatto il massimo per fare sì che Pablo fosse orgoglioso di noi?, ha scritto Vin Diesel su Facebook dopo aver visto il primo trailer.

Fast & Furious 6, diretto da Justin Lin, aveva incassato 788 milioni di dollari. Un risultato che con queste premesse, il settimo capitolo potrebbe facilmente superare.