Home Live newsDiversity Media Awards: candidati Daria Bignardi, Barbara D’Urso, Fedez, Tiziano Ferro, Mika e Laura Pausini

Diversity Media Awards: candidati Daria Bignardi, Barbara D’Urso, Fedez, Tiziano Ferro, Mika e Laura Pausini

Un premio contro le discriminazioni alle personalità italiane che si sono distinte nella lotta contro i pregiudizi omofobi

Foto: Tiziano Ferro è uno dei sei candidati al premio di personaggio dell'anno  - Credit: © Olycom

20 Gennaio 2016 | 21:11 di Lorenzo Di Palma

L'associazione Diversity di Francesca Vecchioni, figlia del più celebre Roberto, ha deciso di istituire i Diversity Media Awards: un riconoscimento per chi nel mondo della comunicazione e dello spettacolo si è distinto nella lotta ai pregiudizi contro le persone omosessuali e transessuali.

Un premio contro le discriminazioni che vede candidati sei personaggi molto noti e molto diversi tra loro come: il cantante Mika, anche per come ha reagito alle offese sui manifesti dei suoi concerti ovvero con una lettera che spiegava il male del silenzio sull'omofobia; il suo collega giudice a X Factor, Fedez che ha smontato i miti maschilisti del rap; il cantante Tiziano Ferro, l'outing più noto nel panorama musicale italiano; e poi Laura Pausini, Barbara D'Urso e Daria Bignardi, che hanno tutte affrontato spesso le tematiche omosessuali nelle loro canzoni o trasmissioni.

Anche il pubblico potrà contribuire alla scelta finale votando online dal primo aprile sul sito www.diversitylab.it, il personaggio dell'anno e i migliori tra film, fiction, programmi radiofonici, servizi tg, campagne pubblicitarie o personaggi, che saranno premiati a maggio nel corso di un grande evento a Milano.

Negli Usa, un premio simile, il Glaad Awards, che è servito come modello anche per i premi italiani, è appuntamento fisso da vari anni ed è stato presentato anche da Madonna e Miley Cyrus.

?Chi fa comunicazione ha una grande responsabilità: entra nelle case e influenza l'immaginario. Sulle persone lgbt c'è spesso stata una rappresentazione distorta dai pregiudizi. È importante invece che si possano vedere in tutta la loro autenticità?, ha commentato l'organizzatrice Francesca Vecchioni, stamattina alla presentazione tenuta a Palazzo Marino a Milano.

Le candidature riguardano varie categorie, tra le quali film, programmi tv, serie italiane e straniere, ecco la lista completa: