Home Live newsEmma Watson, sventato un piano per rapirla sul set

Emma Watson, sventato un piano per rapirla sul set

L'attrice sarebbe stata presa di mira da due addetti alle pulizie degli Shepperton Studios di Londra. Ma subito hanno iniziato a circolare voci che sostengono sia una bufala

Foto: Emma Watson  - Credit: © Getty Images

20 Luglio 2015 | 18:16 di Caterina Maconi

Aleggia un po' di mistero attorno alla recente vicenda che vede protagonista Emma Watson e che si sarebbe consumata all'interno degli Shepperton Studios di Londra. Ma andiamo con ordine.

Secondo il quotidiano britannico The Sun ci sarebbe stato un piano per rapire l'attrice che attualmente si trova impegnata sul set del remake di La bella e la bestia, dove interpreta il ruolo di Belle. Le indiscrezioni dicono che un tassista abbia sentito una conversazione tra due uomini addetti alla pulizia degli Studios che, mentre stavano effettuando una corsa sul suo taxi, progettavano il piano d'azione. I due, apparentemente originari dell'Europa dell'est, parlavano la loro lingua madre, ignari del fatto che l'uomo li stesse comprendendo. Il tassista avrebbe quindi avvisato il personale degli Studios, che preallertato avrebbe rafforzato le misure di sicurezza. Un happy ending, insomma.

Ma subito ecco circolare voci che ritengono che la storia sia totalmente falsa. A sostenerlo è il quotidiano rivale, The Mirror, che venuto a conoscenza di anonime fonti replica al Sun dicendo che si tratti di una bufala.

Certo, in questa storia, è che Emma anche in passato è stata vittima di alcuni atti di minaccia da parte di fan esagerati o stalker, ma nulla a che vedere con un tentativo di rapimento. Ora i controlli sul set si sono fatti più serrati.