Home Live newsFabio e Mingo rispondono sul caso Striscia

Fabio e Mingo rispondono sul caso Striscia

Abbiamo scovato a Bari i due inviati del programma di Canale 5, ecco cosa ci hanno detto

Foto: Fabio e Mingo a Bari

29 Aprile 2015 | 11:43 di Andrea Di Quarto

Per una volta sono stati gli inviati di Striscia a essere «vittime» di un agguato: quello di Sorrisi. Stamattina infatti abbiamo scovato Mingo e Fabio in un bar di Bari, molto vicino allo studio di produzione dove lavorano quotidianamente. Il duo è stato coinvolto in questi giorni in un vero e proprio caso, quando Striscia la notizia ha annunciato la loro sospensione.

Il primo che abbiamo incontrato è stato Mingo, che colto di sorpresa dapprima ha dichiarato di non poter rilasciare interviste ma poi, messo alle strette, ci ha risposto così: «Francamente non ne sappiamo nulla, sono caduto dalle nuvole. Sappiamo quello che sapete anche voi e non riusciamo a metterci in contatto con Antonio Ricci né con la produzione. Non sappiamo cosa pensare, se sia una trovata di Ricci».

Al di là della sorpresa che gli abbiamo fatto, abbiamo trovato Mingo molto sereno. Il comico, accompagnato dalla moglie Corinne e dal cane Spugna, ci ha spiegato: «Non siamo preoccupati, se avessimo fatto qualcosa lo saremmo, invece siamo sereni».

Dopo il breve dialogo è arrivato nel bar anche Fabio, che ha confermato quanto dichiarato dal suo socio: «Sicuramente nei prossimi giorni qualcuno ci farà sapere qualcosa in più, ma noi non sappiamo cosa dire, non riusciamo a capire: la situazione è surreale. In questi giorni le persone ci fermano per strada e ci chiedono spiegazioni: abbiamo avuto una prova dell'affetto della gente, sono tutti dalla nostra parte».