Home Live newsFiat 600, l’auto che ha fatto la storia d’Italia

Fiat 600, l’auto che ha fatto la storia d’Italia

Simbolo del boom economico degli Anni 60, è stata protagonista anche del mondo dello spettacolo. E rivive con Sorrisi attraverso una grande collezione

02 Gennaio 2018 | 10:04 di Alessandro Alicandri

La Fiat 600 ha una storia che sembra quella di una stella del cinema. Per questo Sorrisi ha deciso di portare il mito di questa vettura a due porte in una collezione imperdibile. Ogni celebrità, per essere tale, deve avere carattere, talento e una vita eccezionale. È la storia che vi raccontiamo oggi tra aneddoti e curiosità.

Perché si chiama 600?

Presentata nel 1955, anno di nascita di Bruce Willis e Ornella Muti, doveva raccontare, come la 500, in un solo numero la sua cilindrata e il prezzo di mercato. Il primo modello di 600, infatti, ha un costo di 590 mila lire, che equivalgono, al valore di oggi, a circa 8.900 euro. Tra l’altro, per chi ama le strane coincidenze, il peso del veicolo è quasi di 600 chili.

«Modernissima, agile, sicura»

È questo lo slogan di un cortometraggio pubblicitario realizzato da «Cinefiat» e trasmesso dalla Rai: la 600 nasce con l’idea di essere un’auto al passo con i tempi. L’ingegnere e designer Dante Giacosa raccoglie una sfida che sembrava più che altro una missione impossibile: dare vita a un modello molto più attuale e moderno dell’amatissima Topolino, bissandone il successo e senza spendere troppi soldi in ricerca tecnologica. Si lavora così per risparmiare su una lamiera con forme molto arrotondate e un motore ridisegnato da zero, più economico da costruire ma robusto e affidabile.

Simbolo di un’era romantica

La 600D, il modello presentato nella nostra collezione, arriva nelle concessionarie nel 1960, l’anno delle Olimpiadi di Roma e del boom economico che investe tutto il Paese. Ne beneficia anche il mercato dell’automobile: della Fiat 600 sono state prodotti 5 milioni di esemplari (compresi quelli costruiti all’estero su licenza), oggetto di continue versioni con miglioramenti tecnici e estetici: tra gli optional, il tetto apribile e i sedili anteriori ribaltabili.

Comoda e «femminile»

La Fiat è senza dubbio uno dei primi marchi di auto a mettere al centro degli spot la donna, non per la bellezza, ma per la conquista di un ruolo paritario nella società rispetto all’uomo. In uno dei primi spot trasmessi, quattro donne entrano nella 600 per sottolinearne alcune delle caratteristiche più importanti, prime fra tutte la presenza di quattro posti (la 500 ne ha inizialmente solo due) e di un comodo bagagliaio anteriore.

Star del cinema

Fin dal suo esordio, la Fiat 600 ha fatto capolino in alcuni dei più importanti film della cinematografia italiana.
Una delle prime apparizioni in pellicole di rilievo è nel film «La legge» del 1958 con Gina Lollobrigida e Marcello Mastroianni. Una delle più recenti invece è nel capolavoro di Giuseppe Tornatore «Baarìa», del 2009. Si contano oltre 300 film, tra piccole produzioni e grandi successi internazionali, con all’interno la presenza di quest’auto. Ha quindi attraversato oltre sessant’anni di vita da indiscussa celebrità.

costruisci la tua Fiat 600d

È già in edicola la prima uscita che contiene il cofano, lo stemma Fiat e il fregio cromato oltre a un fascicolo ricco di interessanti informazioni storiche e tecniche. Con le successive uscite sarà possibile completare il modellino della Fiat 600D in scala 1:8, per una lunghezza totale di 40 cm. Il modello è una replica fedele dell’originale con ruote sterzanti e fari funzionanti.

La prima uscita è in edicola allo speciale prezzo di 1,99 euro più il prezzo della rivista. 

PRIMA USCITA: 28/12/2017
Fascicolo 1 + cofano + stemma FIAT + Fregio cromato
solo € 1.99

SECONDA  USCITA: 09/01/2018
Fascicolo 2 + Calandra + Cerchione + Pneumatico + Stemma + Coppa della ruota + Fregi della calandra
solo € 5.99

TERZA USCITA : 23/01/2018
Fascicolo 3 + Paraurti anteriore + Targa + Rostri + Volante + Asse dello sterzo
€ 10.99 (

USCITE QUINDICINALI FINO ALLA 11° USCITA – LE SUCCESSIVE SONO SETTIMANALI

Per abbonarti clicca qui.

Per non perdere le uscite

Su questo tipo di collezione è molto importante “non perdere i pezzi”, è infatti possibile garantirsi tutte le uscite con:

* PRENOTAZIONE IN EDICOLA: è possibile garantirsi tutte le uscite prenotandole gratuitamente in edicola.

Oppure:

* SERVIZIO ABBONAMENTI: abbonarsi è comodo e conveniente. Oltre ad uno sconto molto vantaggioso, per chi si abbona sono previsti una serie di optional esclusivi per completare la propria 600D.