Home Live newsGiorgio Moroder, il nuovo disco Déja vu

Giorgio Moroder, il nuovo disco Déja vu

Ritorna il compositore, produttore, dj italiano più famoso nel mondo con un disco a cui collaborano anche Sia, Britney Spears, Kylie Minogue, Kelis e Charli XCX

Foto: Giorgio Moroder  - Credit: © SplashNews

30 Maggio 2015 | 12:52 di Lorenzo Di Palma

?My name is Giovanni Giorgio, but everybody call me Giorgio?. La frase, diventata un tormentone, è nella canzone Giorgio by Moroder del disco di grande successo dei Daft Punk del 2013 Random access memories. Con quella canzone i Daft Punk omaggiavano e collaboravano con uno dei musicisti italiani di maggior successo nel mondo, il 75enne Giorgio Moroder fra i creatori della disco music e pioniere dell'elettronica, che nel corso della sua carriera ha venduto milioni di dischi e collaborato con artisti del calibro di Donna Summer, Barbara Streisand, Elton John, Cher, Janet Jackson, Chaka Khan, Freddie Mercury, i Blondie e David Bowie, solo per citarne alcuni.

Ma dopo quella canzone, a Moroder sono arrivate molte offerte per un nuovo disco e lui, che da oltre 30 anni non pubblicava un disco a suo nome ha ceduto: uscirà infatti il prossimo 16 giungo, Déja vu il suo nuovo disco con ospiti Sia, Britney Spears, Kylie Minogue, Kelis e Charli XCX. 

Il singolo che anticipa l'album, dopo Right here, right now con Kylie Minogue uscita in febbraio, è la title tack Déja Vu:

Inoltre Moroder tornerà in tour con il suo dj-set in tutto il mondo, anche in Italia per due date: il 24 luglio a Roma e il 25 a Milano.

Nato ad Ortisei, Moroder vive da anni a Los Angeles, il suo ultimo disco a suo nome è del 1985, Innovisions. È conosciuto soprattutto perché è lui l'uomo dietro il successo negli anni '70 di Donna Summer: sono suoi infatti i suoni di Love to love you baby, Hot stuff e I feel love. Da anni si dedica anche alle colonne sonore, ha firmato infatti la musica di Scarface, Fuga di mezzanotte, Flashdance e Take my breath away per Top Gun.

Nella sua carriera ha vinto tre Oscar, quattro Golden Globe, tre Grammy e più di 100 tra dischi d'oro e di platino.