Home Live newsGlobo d’Oro, “Il giovane favoloso” è Miglior film

Globo d’Oro, “Il giovane favoloso” è Miglior film

Miglior attore è Luca Zingaretti (Perez) e miglior attrice Alba Rohrwacher (Hungry Hearts). A Ermanno Olmi va il Gran Premio della stampa estera

Foto: Mario Martone  - Credit: © Getty Images

16 Giugno 2015 | 20:46 di Caterina Maconi

E' Il Giovane Favoloso di Mario Martone a vincere il Globo d'Oro 2015 come Miglior film. Sono stati consegnati questa sera a Palazzo Farnense a Roma i premi dell'Associazione Stampa Estera in Italia, un appuntamento giunto quest'anno alla 55° edizione.

Miglior attore è Luca Zingaretti per l'interpretazione in Perez, migliore attrice invece è Alba Rohrwacher in Hungry hearts. Premio alla carriera per Dante Ferretti, mentre il riconoscimento come migliore opera prima va a Laura Bispuri con il suo Vergine giurata. Altri riconoscimenti sono stati assegnati a 2 piedi sinistri di Isabella Salvetti (miglior cortometraggio) e Rondi, la vita, il cinema e la passione di Giorgio Treves (miglior documentario).

E poi ancora miglior sceneggiatura a Il racconto dei racconti di Matteo Garrone, miglior musica a Latin Lover di Andrea Ferri, miglior fotografia a Luca Bigazzi per Youth-La giovinezza di Paolo Sorrentino. Miglior commedia è quella di Edoardo Leo con il suo Noi e la Giulia.

Assegnato a Ermanno Olmi il Gran Premio della Stampa Estera per Torneranno i prati.

tutti i premi assegnati

MIGLIOR FILM
"Il giovane favoloso" di Mario Martone 

MIGLIOR ATTORE
Luca Zingaretti in "Perez"

MIGLIOR ATTRICE 
Alba Rohrwacher in "Hungry hearts"

PREMIO ALLA CARRIERA
Dante Ferretti

MIGLIOR OPERA PRIMA
Laura Bispuri con "Vergine giurata"

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO
"2 piedi sinistri" di Isabella Salvetti

MIGLIOR DOCUMENTARIO
"Rondi, la vita, il cinema e la passione" di Giorgio Treves 

MIGLIOR SCENEGGIATURA
"Il Racconto dei racconti" di Matteo Garrone

MIGLIOR MUSICA 
"Latin Lover" di Andrea Ferri

MIGLIOR FOTOGRAFIA
Luca Bigazzi per "Youth-La giovinezza" di Paolo Sorrentino

MIGLIOR COMMEDIA
"Noi e la Giulia" di Edoardo Leo

GRAN PREMIO DELLA STAMPA ESTERA
Ermanno Olmi, "Torneranno i prati"