Home Live newsMannarino: il nuovo tour

Mannarino: il nuovo tour

Il cantautore romano premiato da Amnesty International Italia per il “miglior brano sui diritti umani” del 2014. Tutte le date

Foto: Mannarino  - Credit: © Gabriella Caponigro

08 Maggio 2015 | 20:50 di Lorenzo Di Palma

Partirà il 4 luglio dalla Villa Comunale di Frosinone, il nuovo tour di Mannarino, cantautore romano premiato quest’anno anche da Amnesty International Italia per Scendi giù, giudicato il “miglior brano sui diritti umani” del 2014.   

Il tour si ricollega idealmente al progetto Corde che nel 2013 vide un sold out dopo l’altro. Infatti Mannarino l’ha chiamato “Corde 2015”: «Quello che cercherò di fare - racconta il cantautore - sarà soprattutto far risuonare le Corde profonde degli spettatori, attraverso quei suoni organici e vivi che escono fuori dalle vibrazioni dei legni e di chi li suona. Uno strumento biologico, come una chitarra, un tamburo o un violino, somiglia molto a un corpo umano, teme il freddo e il caldo, parla piano e urla forte, sa cantare a piena voce e sa anche sussurrare. Questi pezzi di legno, pelle, corde si incastrano bene con gli esseri umani e sono Strumenti in grado di tradurre meglio di altri l’anima in suono».

Queste le prime date del tour: 4 luglio a Frosinone (all’interno di Lazio Wave); il 10 ad Asti (Piazza della Cattedrale nell’ambito di Asti Musica); l’11 a Milano (Carroponte di Sesto San Giovanni per Emergency); il 17 e 18 a Roma (Cavea dell’Auditorium Parco della Musica); il 23 a Monteprandone (Ascoli Piceno, Piazza dell’Unità); il 1 agosto a Sassari (Monte D'Accoddi in occasione del Festival Abbabula); il 5 a Melpignano (Lecce, piazzale del Convento degli Agostiniani); il 9 a Palermo (Teatro della Verdura); il 10 a Tindari (Messina, Teatro Greco); il 22 a Pignola (Potenza); il 23 ad Avellino; il 25 a Macerata; il 2 settembre a Prato (Piazza Duomo); 13 a Monte Curcio (Camigliatello Silano all’interno del festival La Sila Suona Bee). 

Le chitarre sono suonate da Tony Canto (già produttore artistico del cantautore), Alessandro Chimienti e Alessandro Mannarino. Nicolò Pagani alcontrabasso. Francesco Arcuri, polistrumentista, suonerà il violoncello, la sega sonora, alcune percussioni e si occuperà della parte elettronica. Al violino, tamburo battente e voce femminile, Lavinia Mancusi. Gli strumenti a corde si appoggeranno sulle ritmiche del percussionista polistrumentista Daniele Leucci.