Home Live newsVoyager, Roberto Giacobbo riparte da Barcellona

Voyager, Roberto Giacobbo riparte da Barcellona

Stasera su Rai 2 la trasmissione “ai confini delle conoscenza” a caccia di misteri nella città catalana

Foto: Roberto Giacobbo  - Credit: © SplashNews

08 Giugno 2015 | 09:58 di Daniele Ceccherini

Riparte da Barcellona, stasera alle 21.10 su Rai2, la nuova edizione Voyager-ai confini della conoscenza condotto da Roberto Giacobbo.

Lo fa come di consueto alla ricerca di misteri e segreti. Come quelli del più affascinante cantiere di sempre: la Sagrada Famiglia, in costruzione da oltre un secolo. Dove la trasmissione salirà, grazie a un permesso speciale, sui ponteggi di questo grande tempio e da ottanta metri di altezza racconterà il meraviglioso sogno di Antoni Gaudì, l'architetto di Dio.

E poi cosa c'entra Pablo Picasso con una malattia della mente che mette, chi ne è colpito, nella disperata condizione di non riconoscere i volti delle persone care? E perché due geni del MIT, il Massachussetts Institute of Tecnology, hanno costruito una macchina assolutamente inutile che è esposta in un piccolo museo nel centro cittadino?

Come è possibile che per oltre sei secoli la ?Grande Sinagoga? di Barcellona sia scomparsa, per poi ricomparire nel Novecento, esattamente dove era sempre stata? Quale filo di sangue ha unito l'Italia e la Spagna nei terribili anni della dittatura franchista? Perché qualcuno dice che il primo, tragico 11 settembre della storia non sia stato quello americano delle Torri Gemelle ma abbia invece proprio a che fare con questa città spagnola?