Home MusicaBaby K: tutto sull’album “Kiss Kiss Bang Bang”

Baby K: tutto sull’album “Kiss Kiss Bang Bang”

Tutte le informazioni sul nuovo album della rapper regina dell'estate 2015

10 Settembre 2015 | 23:55 di Alessandro Alicandri

11 settembre 2015, è arrivato il grande giorno. Baby K, a due anni e mezzo dalla pubblicazione di "Una Seria" (è passato un sacco di tempo!), arriva nei negozi con "Kiss Kiss Bang Bang". Non è un album qualsiasi perché Baby K è reduce da settimane dove la sua popolarità è cresciuta alle stelle.

Il lancio di "Roma-Bangkok" con la partecipazione di Giusy Ferreri è diventato un vero tormentone estivo, tra web, radio e vendite. Abbiamo celebrato il successo di questo singolo in un nostro articolo dedicato.

Ecco tutto quello che c'è da sapere su "Kiss Kiss Bang Bang", diviso per punti, così potrete trovare più facilmente le informazioni che vi interessano di più. Cercheremo di darvi tutti gli approfondimenti possibili sull'album, nel modo più ricco possibile. Pronti? Inizia il viaggio!

L'articolo è in fase di aggiornamento

La copertina e il titolo

La cover è un'evidente citazione a metà strada tra "Dirty Dancing" e "Flashdance", quindi in pieno stile anni 80. Il titolo del disco si ricollega ad almeno tre film omonimi e anche moltissime opere musicali. Anche se il titolo è identico, non vuole essere un omaggio: "Tutto il disco è imperniato sulla dualità, questo mi sembrava il titolo perfetto per raccontare le contrapposizioni, soprattutto sonore, che si trovano in queste canzoni".

Il libretto

Chi ama ancora il formato fisico troverà un libretto di 14 pagine con tutti i testi delle canzoni e un servizio fotografico che sembra uscito da una rivista di moda. "Ho anche studiato per fare la stylist in una costosa scuola di Roma. Poi ho scelto la musica, ma mi è rimasta sempre una passione sfrenata per la moda. La maggior parte dei miei soldi e molto del mio tempo, lo occupo nello shopping. È una cosa che amo". Le foto sono di Maddalena Petrosino, lo styling di Eleonora Gaspari.

Le collaborazioni e la produzione

L'album è frutto di un team di lavoro "capitanato" da Takagi e Ketra, i due nomi che hanno dato vita al sound di "Roma-Bangkok". Nelle 14 tracce troviamo tante collaborazioni. Oltre a Giusy Ferreri, ci sono Madh di X Factor 8  (in "Fakeness", è anche autore) e Fred De Palma, (in "Licenza di uccidere")  uno dei rapper con più grande credibilità e bravura tecnica oggi. Ultima ma non per questo meno importante è Federica Abbate (in "Chiudo gli occhi e salto"), che ha messo la sua firma anche su "Roma-Bangkok".

Il mood dell'album

"Sentivo il bisogno di creare un album che piantasse radici più profonde, mi sono comportata come una emergente che cercava canzoni più lucide, che parlassero non solo delle mie idee, ma della mia vita con riferimenti molto precisi a quello che ho fatto e vissuto. Ho pensato molto a cosa volevo dire e a come il pubblico mi ha percepito finora. Questo è il risultato".

Madh e Fakeness

"Lui lavora tra la sua Sardegna e Milano, io sono a Roma. Ci siamo conosciuti dal vivo al Coca-Cola Summer Festival ma sentivo che la nostra collaborazione, anche se io mi esprimo in lingua italiana, poteva essere interessante perché i generi musicali che portiamo sono in qualche modo simili. Avevamo scritto ognuno una canzone molto simile dedicata alle persone che trovi in discoteca, sulle serate frivole. Abbiamo unito le due cose. Sono convinta che i fan di Madh lo apprezzeranno".

Sei pop o rap?

"Da sempre ho in me sia lo spirito del rapper che quello della cantante. Più vado avanti con il tempo più sono conquistata dalle melodie. È chiaro che non potrò mai diventare una cantante in senso classico, ma sono anche convinta che a 50 anni non potrò presentarmi come mi presento ora e nello stesso modo. In ogni caso conserverò il mio stile, il mio modo di esprimermi che ha un respiro internazionale, ma è pensato per poter essere apprezzato in Italia".