Home MusicaBrit Awards 2013, i premi della musica britannica. La serata minuto per minuto

Brit Awards 2013, i premi della musica britannica. La serata minuto per minuto

Alla 02 Arena di Londra sono stati consegnati i Brits, i premi musicali più importanti del Regno Unito. E proprio come succede negli Usa con i Grammy, anche quest'anno la cerimonia di premiazione ha offerto un grande spettacolo, ricco di ospiti ed esibizioni...

Foto: Il trofeo nella versione 2013, creata da Damien Hirst

20 Febbraio 2013 | 21:05 di Antonio Mustara

Alla 02 Arena di Londra sono stati consegnati i Brits, i premi musicali più importanti del Regno Unito. E proprio come succede negli Usa con i Grammy, anche quest’anno la cerimonia di premiazione ha offerto un grande spettacolo, ricco di ospiti ed esibizioni: Justin Timberlake, Robbie Williams, One Direction, Emeli Sandé, Mumford & Sons…Ecco la cronaca minuto per minuto.

ore 21.01

Lo show si apre con i Muse di Matt Bellamy: cantano il nuovo singolo “Supremacy” davanti a un’orchestra disposta su tre piani. Un’esibizione pirotecnica, applaudita dai 20 mila dell’Arena.

ore 21.08

Il conduttore James Corden, stella della tv britannica, annuncia il cast della serata e mostra il trofeo disegnato da Damien Hirst. Poi, annuncia il primo filmato relativo ai nominati nella categoria “Miglior Album”: sono gli stessi artisti a parlare del proprio disco. Si parte con i Mumford & Sons di “Babel”.

ore 21.11

Taylor Swift presenta il primo premio della serata, British Female Solo Artist: sono nominate Paloma Faith, Amy Winehouse, Bat for Lashes, Jessie Ware ed Emeli Sandé. Vince Emeli Sandé. Era lei la favorita, il 2012 è stato il suo anno.

ore 21.14

Corden si intrattiene al tavolo dei One Direction e ricorda loro i trionfi ottenuti in America. Più tardi, annuncia, i cinque canteranno la cover di “One Way Or Another” dei Blondie, singolo benefico che è primo in classifica in 63 Paesi.

ore 21.20

E’ il momento di Robbie Williams. Vestito in un completo blu canta “Candy”. Performance impeccabile e divertente. Con lui sul palco una simpatica sezione fiati. E alla fine una tempesta di coriandoli.

ore 21.24

Mumford & Sons, Alt-J, The xx, Muse e One Direction sono i nominati nella categoria British Group. Vincono Mumford & Sons. Il verdetto è annunciato dalla Bond Girl di “Skyfall” Bérénice Marlohe.

ore 21.28

Un’altra stella della tv britannica, Nick Grimshaw, presenta i nominati nella nella categoria British Breakthrough Act (rivelazione dell’anno): Jake Bugg, Jessie Ware, Alt-J, Ben Howard e Rita Ora. Vince Ben Howard.

ore 21.32

Dopo aver parlato con Dave Grohl dei Foo Fighters, Corden si avvicina al tavolo di Simon Cowell e annuncia il secondo video della categoria “Miglior album”: Plan B racconta il suo “Ill Manors”.

ore 21.39

Uno dei momenti più attesi della serata: Justin Timberlake, elegantissimo al centro della 02 Arena, canta “Mirrors”, il secondo singolo da “The 20\20 Experience”, il suo primo album in sette anni. Una performance trascinante, la più applaudita finora.

ore 21.45

“Fall To Grace” è il terzo disco nominato nella categoria “Miglior Album Britannico”. Terminato il filmato di presentazione, Ed Sheeran annuncia il vincitore nella categoria “British Male”: i nominati sono Richard Hawley, Plan B, Ben Howard, Calvin Harris e Olly Murs. Vince Ben Howard, che poco fa ha ritirato il premio come “British Breakthrough”. Subito dopo, James Corden scambia due chiacchiere con Tom Odell, vincitore del premio della critica, ed Emeli Sandé.

ore 21.56

Dermot O’Leary, il conduttore di “X Factor UK”, e Sharon Osbourne presentano il premio per “International Female Solo Artist”: le nominate sono Taylor Swift, Rihanna, Alicia Keys, Cat Power e Lana Del Rey. Vince Lana Del Rey.

ore 22.00

Eccoli, i One Direction emergono da un gigantesco flipper per cantare “One Way Or Another” dei Blondie e “Teenage Kicks”, le canzoni del singolo benefico che in poche ore ha conquistato le classifiche in mezzo mondo. Niall, Zayn, Liam, Harry e Louis sono scatenati e il pubblico è tutto per loro.

ore 22.04

Il quarto titolo nominato nella categoria “Miglior Album Britannico” è il favoritissimo “Our Version Of Events” di Emeli Sandé, l’album più venduto del 2012 in Gran Bretagna. Emeli lo racconta in un breve filmato.

ore 22.06

Per il Brit al miglior artista britannico dal vivo sono in lizza The Vaccines, Coldplay, Rolling Stones, Mumford & Sons e i Muse: vincono i Coldplay. Non c’è Chris Martin: ritirano il premio Jonny Buckland e Will Champion.

ore 22.14

Nella categoria “British Single” (i nominati sono 15, il premio è assegnato dagli ascoltatori di Capital FM) vince “Skyfall” di Adele. Lei si trova a Los Angeles per le prove della notte degli Oscar e ringrazia con un messaggio registrato.

ore 22.18

Taylor Swift canta tra le fiamme “I Knew You Were Trouble” e subito dopo James Corden commenta la sua performance al tavolo di Robbie Williams.

ore 22.24

Dave Grohl presenta il Brit per il miglior “International Group”: i nominati sono The Black Keys, The Script, gli Alabama Shakes, i fun. e The Killers. Vincono gli americani The Black Keys, che non sono presenti alla 02 Arena.

ore 22.30

Dopo aver vinto due premi, Ben Howard canta “Only Love”. A seguire, il filmato di presentazione di “An Awesome Wave” degli Alt-J, il quinto disco nominato nella categoria “British Album”.

ore 22.37

Nella categoria “International Male Solo” i nominati sono Jack White, Gotye, Michael Bublé, Frank Ocean e Bruce Springsteen. Vince Frank Ocean, uno dei trionfatori più applauditi della serata. Subito dopo, Damon Albarn ritira il riconoscimento speciale assegnato all’organizzazione War Child.

ore 22.49

I Mumford & Sons, che due settimane fa hanno trionfato ai Grammy, stasera giocano in casa (all’inizio della serata hanno vinto come miglior gruppo britannico) e cantano “I Will Wait”.

ore 22.56

Come previsto, “Our Version Of Events” di Emeli Sandé è il miglior album britannico dell’anno. A seguire, il Global Success Award, consegnato da Robbie Williams ai One Direction.

ore 23.05

L’ultima a esibirsi questa sera è Emeli Sandé con un medley dei successi contenuti nell’album “Our Version Of Events”.