Ana Mena: «L’Italia è la mia seconda casa»

L'artista spagnola ci racconta il suo ritorno con il singolo “Acquamarina” insieme a Guè

15 Giugno 2023 alle 17:34

Dopo averla conosciuta con le hit insieme a Rocco Hunt, Fred De Palma e Federico Rossi, Ana Mena torna a far visita all’Italia in occasione della sua nuova hit estiva.

Un brano che ti entra in testa sin dalle prime note: il sapore nostalgico di “Acquamarina”, singolo disponibile da mercoledì 14 giugno, viene “sporcato” dal tocco di Gué che collabora, per la prima volta, con l’artista spagnola.

Il tuo rapporto con l’Italia è sempre più intenso.
«È sempre un piacere tornare qui, la sento come una seconda casa. Sono sei anni che lavoro qui, ho il mio team e vengo spesso. Ho degli amici e vissuto dei momenti bellissimi, mi sento connessa all’Italia e il pubblico mi ha sempre trasmesso un grande affetto».

Vieni sempre per lavoro?
«No, anche in vacanza! Per me esiste solo il mare, qui sono stata in Puglia e vicino Rimini».

Parlaci di “Acquamarina”, al primo ascolto ti rimane in testa.
«È una canzone molto pop ispirata al mood degli Anni 90, che a me piace tantissimo. Ci voleva il tocco di Guè».

Con lui come è andata?
«È stata una collaborazione nata in modo molto spontaneo, a lui è piaciuto il brano dal primo momento. Mi piace molto la sua personalità, il modo di fare musica, la sua voce. Ad “Acquamarina” dà un tocco molto più urban ed è stato fantastico».

Quando l’avete scritta?
«È stata composta con un team davvero fantastico: Federica Abbate, Alessandro La Cava e Zef. Mi trovo molto bene con loro, c’è feeling e sappiamo quello che vogliamo trasmettere».

Hai ancora sogni nel cassetto?
«Ne ho tanti ancora: continuare a portare la mia musica in altri Paesi, viaggiare, collaborare con tanti artisti e, perché no, tornare alla recitazione. Mi piacerebbe fare qualcosa qui in Italia, sarebbe una bella sfida».

E a un disco in italiano ci pensi?
«È appena uscito quello in spagnolo e adesso mi trovo a costruire quello in italiano. Deve essere pensato bene e voglio lavorarci con tranquillità, spero di raccontarvi novità molto presto!».

Seguici